Renna natalizia in legno

A Natale, la mia creatività si sbizzarrisce…. e non solo in cucina!

Oggi voglio suggerire un’ idea veramente carina e facilmente realizzabile a casa. No, non sto parlando di alcuna ricetta. Questa volta voglio proporre un progetto natalizio in legno, ottimo sia per la decorazione d’ interni, sia per quella da esterni. Una renna in legno ricavata dai ceppi di legno di scarto che ho trovato in giardino.

Devo ammettere che l’ idea arriva dal Regno Unito. Lo scorso dicembre, in occasione di un viaggio a Londra, ho deciso di prendere il treno, con la mia famiglia, per visitare Chawton Cottege, la casa che appartenne alla celebre scrittrice inglese Jane Austen. Una volta scesa dal treno, guida alla mano, ho imboccato il percorso che conduceva da Alton a Chawton e che contava circa 3 miglia a piedi. Man mano che proseguivo, ricordo di aver ammirato l’architettura caratteristica delle abitazioni inglesi.

Dopo le numerose richieste di indicazioni stradali fatte ai passanti, finalmente mi trovo sul lungo viale del paesino di Chawton che conduce dritto dritto alla dimora di Jane. Li’ le case sono ancora più caratteristiche, mattoni rossi sovrastati da tetti di paglia tipici dell’ Old England. Un cottege in particolare ha catturato la mia attenzione: piccolo ma curato, con una recinzione bianca davanti l’ingresso, una corona natalizia appesa al portone e una bellissima renna in legno sul fianco della casa. Non appena l’ho vista, ho detto:

-” Questa devo assolutamente provare a riprodurla!”- E cosi’ è stato!:) Qualche settimana fa io e mia sorella Chiara abbiamo scelto i ceppi che ritenevamo più adatti e li abbiamo tagliati con un seghetto. Poi mia madre ed io li abbiamo assemblati con dei chiodi da ferramenta. Abbiamo disposto le quattro “zampe” alla base del ceppo che fungeva da busto della renna; poi vi abbiamo attaccato collo e testa ed infine abbiamo praticato due fori simmetrici sopra la testa con un trapano elettrico e vi abbiamo inserito due ramoscelli che si prestavano a rappresentare le corna.

Con la colla a caldo abbiamo attaccato i dettagli, ovvero gli occhi e la bocca (sempre in legno), il naso in panno lenci e due fiocchetti marroni alla base delle corna. Infine mia madre le ha preparato una sciarpa in lana rossa lavorata a maglia, e l’ha completata con un campanellino legato al collo.

Devo dire che sono piuttosto soddisfatta del risultato finale! L’idea iniziale era quella di metterla in giardino, davanti l’albero di betulla ma è venuta cosi’ bene che credo la terremo in soggiorno, a fianco dell’albero di Natale.

Ecco: se avete del legno che non sapete come usare, ora potrete riciclarlo, dando vita ad una stupenda scultura casalinga!

Alla prossima!:)

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *