Hot cross buns

Cari amici,

Buona Pasqua!!!!

Questi sono giorni assolutamente frenetici per me perché le feste come Pasqua e Natale richiedono sempre moltissimi organizzativi e tanto tanto impegno. Vi lascio però, una ricetta che ho sperimentato in questi giorni e che è davvero fantastica per una colazione pasquale da urlo. 

Gli hot cross buns sono dei panini dolci molto profumati e davvero soffici che vengono preparati in Gran Bretagna in occasione del Good Friday, (che corrisponde al nostro Venerdì Santo) e hanno la caratteristica di essere marchiati da una croce, fatta d’acqua e farina, dal chiaro rimando cristiano. Si dice che abbiano origini antichissime, addirittura antecedenti l’avvento del cattolicesimo.

La ricetta è quella di Mary Berry, un’autorità indiscussa quando si parla di tradizioni culinarie anglosassoni; io però l’ho leggermente modificata, diminuendo la quantità di spezie, che risulta eccessiva a mio gusto. Attingo spesso a ricette straniere per i miei nuovi esperimenti in cucina e devo dire che questo è uno dei più riusciti! Eccovi la ricetta!

Per 12 panini:
Per l’impasto:
  • 500 g farina manitoba tipo 0;
  • 250-300 ml latte;
  • 1 uovo;
  • 75 g zucchero semolato;
  • 7 g lievito di birra secco,
  • 1 cucchiaino scarso di sale,
  • 50 g burro;
  • la scorza grattugiata di 2 arance piccole;
  • 2 cucchiaini di cannella;
  • 150 g uvetta sultanina;
  • 30 g canditi misti ( è facoltativo, io non li metto perchè a casa mia non piacciono però la ricetta originale li prevede);
  • marsala q.b. per l’ammollo dell’uvetta.
Per le croci:
  • 75 g farina 00;
  • 5-6 cucchiai d’acqua.
Per lucidare:
  • 2-3 cucchiai di marmellata d’albicocche.

 

1) Sciacquate l’uvetta in acqua corrente e fatela reidratare in mezzo bicchiere circa di marsala. Nel frattempo, scaldate il latte, fino a che sarà tiepido.

2) Nella tazza della planetaria ( si può fare l’impasto tranquillamente anche a mano, seguendo lo stesso procedimento descritto qui sotto) versate la farina setacciata, lo zucchero, il lievito, il sale ( avendo cura di tenerlo lontano dal lievito), poi aggiungete il burro fuso e raffreddato e un uovo leggermente sbattuto. Azionate la macchina e unite il latte tiepido a filo. Aggiungete anche la cannella e la scorza d’arancia grattugiata e impastate fino a quando l’impasto sarà ben incordato. Scolate l’uvetta e in ultimo unitela all’impasto e impastate ancora per qualche minuto. Ungete una ciotola, adagiatevi il vostro impasto e coprite il tutto con pellicola. Lasciate lievitare l’impasto in un luogo caldo per circa 2 ore, o comunque fino al raddoppio del volume.

IMG_8249  IMG_8010

3) Trascorso il tempo necessario, dividete l’impasto in dodici pezzi di circa 90 g e formate delle palline. Adagiate i panini su una teglia, foderata con carta forno, lasciando poco spazio fra gli uni e gli altri. Coprite con un canovaccio umido e fate lievitare nuovamente per 1 ora. Mescolate la farina con l’acqua fino ad ottenere una consistenza fluida ma non troppo e mettete la pastella in una sac à pochè. Formate una croce su ciascun panino.

IMG_8264  IMG_8285

4) Preriscaldate il forno a 220°C e infornate i vostri panini per 20-25 minuti. Intanto scaldate la marmellata d’albicocche e filtratela, cosicché da eliminare tutti i pezzi di frutta e spennellate i panini ancora caldi con la marmellata. Da tiepidi son buonissimi ma, tostati e spalmati di burro, sono deliziosi anche il giorno dopo!

IMG_8331  IMG_8345

IMG_8076

Se questa ricetta ti è piaciuta, fammelo sapere con un commento e seguimi sui social, cliccando in alto a destra sulla home page del mio sito, per rimanere sempre aggiornato su cosa bolle in pentola!

 

 

 

Continue Reading

Girasole di sfoglia spinaci e ricotta

Cari lettori,

ci avviciniamo alla Pasqua e quindi penso sia ora di sfoderare qualche idea su qualche manicaretto interessante da proporre ai nostri commensali in occasione di questa amata festività.

I pranzi delle feste comandate diventano spesso un “tour de force” per coloro i quali li devono preparare, ecco perchè in queste occasioni preferisco optare per preparazioni semplici ma d’effetto. La ricetta di oggi segue dunque questi presupposti: è facilissima da realizzare, si prepara in anticipo, fa moltissima scena e last but not least, é de-li-zio-sa!!!

Questa torta pasqualina dalla forma accattivante che ho trovato nel web, è ottima per accompagnare l’aperitivo ma ha l’unico difetto d’essere spazzolata troppo in fretta. Un consiglio: fatene più d’una se avete molti ospiti, andrà a ruba!!!

Per una torta salata del diametro di circa 30 cm:
  • 2 rotoli di pasta sfoglia rotondi;
  • 500 g spinaci freschi ( vanno bene anche quelli surgelati);
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 300 g ricotta vaccina;
  • 100 g parmigiano grattugiato;
  • qualche foglia di basilico;
  • olio evo q.b;
  • sale q.b;
  • pepe q.b;
  • 1 uovo (per spennellare);
  • semi di sesamo o papavero per decorare( facoltativo).

 

1) Schiacciate l’aglio e soffriggetelo con un filo d’olio d’oliva in padella, sciacquate gli spinaci e saltateli in padella per una decina di minuti finché saranno ben appassiti.

2) Versate gli spinaci cotti, nella ciotola di un mixer munito di lame in acciaio e aggiungete anche la ricotta, il parmigiano, il basilico, un goccio d’olio d’oliva e aggiustate di sale e pepe. Frullate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.

3) Srotolate un disco di pasta sfoglia e adagiate il ripieno seguendo lo step by step fotografico qui sotto: prima versatene una parte al centro e poi distribuite il resto sul contorno, avendo cura di lasciare un piccolo spazio fra i due. Rompete un uovo e spennellate la pasta, dove non è stato messo il ripieno. Ora adagiate delicatamente il secondo strato sopra il ripieno e fate aderire bene i bordi e il settore circolare vuoto centrale.

4) Con un coltello affilato, tagliate prima in 4, poi in 8, dopo ancora in 16 ed infine in 32 spicchi ( come in foto) e girate ciascun spicchio di 90°, in modo tale che il ripieno sia ben visibile e assomigli al petalo di un girasole.

5) Spennellate con l’uovo rimasto e se volete, cospargete il centro con i semi che più vi piacciono ( io ho scelto quelli di sesamo). Cuocete in forno preriscaldato a 200°C per circa 25 minuti. Servitela tiepida!

IMG_7135 IMG_7140

IMG_7142 IMG_7149

IMG_7164 IMG_7171

Vi ricordo, come sempre, che mi potete trovare alla mia pagina Facebook (Cinnamon Lover) e sul mio account Instagram ( @gloriaturetta19), dove troverete tutti i miei scatti!

 

Continue Reading

Muffins salati gusto pizza senza glutine

Cari amanti del salato,

pensavate che nel mio blog mi occupassi solo di ricette dolci? Eh no, oggi infatti condividerò con voi una ricetta sensazionale, sana ma molto gustosa. Questi muffins salati irresistibili sono ideali per accompagnare un aperitivo ma sono perfetti anche per dei picnic all’aria aperta in occasione della primavera in arrivo.

Ho tratto ispirazione per questa ricetta da un video molto carino di “In cucina con Meg” (https://www.youtube.com/watch?v=v-eURW5MZh0) ma l’ho modificata secondo il mio gusto e la reperibilità degli ingredienti. Essendo muffins alla pizza gli elementi chiave sono pomodorini, mozzarella e basilico fresco, voi però potreste farcirli con olive, prosciutto, verdure e chi più ne ha, più ne metta. Capite quindi che essendo una ricetta versatile, potete personalizzarla come più vi piace!:)

Inoltre questi muffin sono senza glutine, dunque perfetti per chiunque ne sia intollerante. Pur non soffrendo di alcuna intolleranza, ho voluto sperimentare una ricetta gluten-free per poter sostituire, almeno per una volta, le farine di frumento raffinate e utilizzare quelle di cereali e di legumi, sicuramente più salutari. Non fatevi spaventare dalla lista degli ingredienti però sarà necessario utilizzare più elementi per poter dare la stessa struttura di una farina 00; il procedimento in realtà è molto semplice. Ora però, vediamo come fare!

PER 12 MUFFINS MEDI:
  • 170 g patate gialle (in purea);
  • 180 g farina di ceci;
  • 60 g farina di mais fine( fioretto);
  • 70 g farina di grano saraceno;
  • 1 cucchiaino scarso di sale;
  • 100 ml olio di semi di mais o olio d’oliva;
  • 150 ml latte;
  • 2 uova;
  • 10 g lievito per dolci non vanigliato oppure lievito per torte salate;
  • 1 cucchiaio di semi di chia( aiuteranno ad assorbire i liquidi);
  • 1 cucchiaino misto di semi di sesamo e papavero( facoltativo);
  • 1 cucchiaio di pesto;
  • 100 g pomodorini ciliegini o datterini + 5/6 pomodorini per decorazione;
  • origano q.b.;
  • qualche foglia di basilico fresco;
  • 1 scalogno;
  • 1 costa di sedano;
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato;
  • 1 mozzarella;
  • semi di girasole e zucca per decorazione( facoltativo).

 

1) Per prima cosa lessare le patate intere con la buccia per circa mezz’ora o fino a quando risulteranno morbide, dopo averle infilzate con una forchetta( scegliete patate farinose che diano allo stesso tempo struttura e morbidezza all’impasto).

2) Tritate finemente sedano e scalogno e soffriggeteli in un pentolino con un goccio d’ olio e un po’ d’acqua fino a quando saranno morbidi e ben appassiti.

3) Tagliate i pomodorini in quattro, aggiustate di sale ed aggiungetevi l’origano ed il basilico sminuzzato.

4) Pelate le patate da calde e schiacciatele in una ciotola capiente. Una volta intiepidite, proseguite aggiungendo le uova, l’olio, il latte, il sale,il pesto, i semi di chia, di sesamo e di papavero, il sedano con lo scalogno, i pomodori con il basilico ed il parmigiano. Amalgamate il tutto ed infine setacciate le farine ed il lievito e mescolate fino ad ottenere un composto piuttosto denso e consistente.

5) Tagliate dei quadrati da circa 10x10cm di carta forno e adagiateli nell’apposito stampo per muffins. Riempite i ” pirottini” così formati per metà e mettete al centro di ognuno un bel cubotto di mozzarella. Coprite la mozzarella con altro impasto, riempiendo bene gli stampi. Decorate ciascun muffin con mezzo pomodorino, un pezzetto di mozzarella, una spolverata di origano e, se volete, con qualche seme di girasole e di zucca.

6) Cuocete in forno preriscaldato a 190°C per circa 30 minuti, fate comunque la prova stecchino. Gustateveli tiepidi e fatemi sapere se vi sono piaciuti!:)

IMG_7101   IMG_7114   IMG_7107

 

Vi ricordo che mi potete trovare su Facebook e su Instagram (@gloriaturetta19), dove potete rimanere sempre aggiornati sulle novità del mio blog!!! Ciao!

 

Continue Reading

Cuori di frolla al cocco e cioccolato al latte

Cari lettori,

da qualche tempo volevo provare a realizzare una frolla diversa dal solito e facendo le mie solite ricerche nel web, ho scoperto la variante al cocco, che è uno fra i miei ingredienti preferiti! Ho pensato subito di accostarla a del cioccolato perché cocco e cioccolato formano un connubio idilliaco insieme.

Io ho preparato questi biscotti a San Valentino, a forma di cuore e li ho decorati sia con il cioccolato fondente, sia con quello al latte ( come vedete nelle foto) ma ovviamente voi potete prepararli in tutte le occasioni e di tutte le forme che più preferite! Inoltre la frolla al cocco, essendo friabile e profumata si presta benissimo anche come base per tartellette alla crema e crostate. In pratica è una ricetta jolly che vi può tornar utile in qualsiasi momento ne abbiate bisogno.

Il profumo che emana questo impasto, finché è in forno è sublime! Provateli e vedrete che piaceranno a tutti!

Per circa 30 cuori medi:
  • 200 g farina 00;
  • 80 g farina di cocco;
  • 120 g burro;
  • 100 g zucchero semolato;
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci;
  • 1 uovo medio;
  • 200 g cioccolato al latte.

 

Preparazione:

1) Per prima cosa, versate in una ciotola la farina 00 e la farina di cocco, unitevi anche il burro e cominciate ad impastare con le punte delle dita. Quando il burro sarà distribuito uniformemente, aggiungete anche il lievito, lo zucchero, il pizzico di sale e infine l’uovo. Impastate nuovamente finché riuscirete a formare un panetto omogeneo. Avvolgete l’impasto nella pellicola e trasferitelo in frigo a riposare per un’ora.

IMG_5998

2) Trascorso il tempo di riposo, stendete l’impasto su un foglio di carta forno e ritagliate i biscotti delle forme che più vi piacciono, io ho utilizzato uno stampino fatto a cuore dato che li ho preparati per San Valentino. Cuoceteli a 180°C, in forno preriscaldato per circa 10 minuti ( devono risultare ben dorati sui bordi e anche sotto).

IMG_5764

3) Una volta usciti dal forno, mettete i vostri biscotti su una gratella a raffreddare e nel frattempo, sciogliete il cioccolato al latte a bagnomaria, prestando attenzione che il recipiente con il cioccolato non tocchi l’acqua sottostante. Immergete metà biscotto nel cioccolato fuso e poggiatelo sulla carta forno ad asciugare oppure decoratelo a piacere con un conetto di carta. Se volete renderli ancora più carini, potete anche utilizzare degli zuccherini rossi a forma di cuore e scrivere Love con della glassa reale, come ho fatto io, altrimenti lasciateli al naturale….saranno buonissimi ugualmente!

IMG_6212    IMG_6210

IMG_6247

Se questa ricetta ti è piaciuta, cercami anche su Facebook e su Instagram (@gloriaturetta19) e lascia un bel mi piace per rimanere sempre aggiornato sulle novità del mio blog! A presto!!

Continue Reading

Baci di cioccolato e nocciole

Cari lettori,

se non avete ancora pensato a cosa regalare a San Valentino oppure ci avete pensato e proprio non vi viene in mente nulla, la risposta in entrambi i casi ve la do io!

Giusto la settimana scorsa ho visto in tv una serie a due puntate sulla vita di Luisa Spagnoli, imprenditrice di inizio Novecento e inventrice del noto cioccolatino a base di nocciole e da lì la voglia di provare a farli a casa mi è scattata immediatamente. I baci sono molto più semplici da fare di quanto si possa pensare, basta solo seguire qualche piccola accortezza come quella del temperaggio del cioccolato, che vi spiegherò brevemente qui sotto.

Potete incartarli singolarmente oppure confezionarli in una bella scatola e potete persino aggiungerci dei bigliettini con gli aforismi più celebri, per dare quel tocco in più che li renderà unici e personalizzati. Vedrete che i vostri innamorati li adoreranno!

 

Per 15 baci di cioccolata:
  • 60 g cioccolato al latte;
  • 10 g burro;
  • 60 g granella di nocciole;
  • 60 g crema gianduia ( io ho scelto una crema spalmabile alle nocciole priva di olio di palma);
  • 15 nocciole intere;
  • 200 g cioccolato fondente.

 

Primo step: in un pentolino a bagnomaria, sciogliete il cioccolato al latte sminuzzato, con il burro. Una volta sciolto, rimuovete il pentolino dal bagnomaria e aggiungete la crema spalmabile al gianduia e mescolate accuratamente. Aggiungete anche le nocciole tostate e tritate e amalgamate il tutto. Trasferite il composto in frigo per un’ora o nel freezer per venti minuti se volete accorciare i tempi.

IMG_5405     IMG_5410

Secondo step: quando il composto sarà ben freddo, prelevate poco impasto per volta e formate 15 palline, sopra ciascuna delle quali, andrete a posizionare una nocciola intera: ecco che i baci cominciano a prendere forma! Trasferite nuovamente in frigo per mezz’ora in modo tale che il ripieno si solidifichi ulteriormente.

IMG_5448     IMG_5450

Terzo step: per la copertura, tritate finemente il cioccolato fondente, mettetelo in un pentolino e fatelo fondere a bagnomaria, prestando attenzione che l’acqua non tocchi il fondo del pentolino con il cioccolato (per una migliore rifinitura, seguite la tecnica del temperaggio, illustrata qui sotto). Immergete i baci ben freddi e copriteli interamente di cioccolato; con l’aiuto di due forchette estraete il cioccolatino e lasciate cadere il cioccolato in eccesso prima di posizionarlo su di una gratella.

Noterete, man mano che procedete, che il cioccolato si solidificherà per shock termico, ovvero per contatto diretto con una superficie fredda, come quella del bacio stesso.

Conservate i baci in frigo, fino al momento di confezionarli.

TECNICA DI TEMPERAGGIO DEL CIOCCOLATO FACILITATO:

  1. Per un temperaggio più semplice di quello classico, fate fondere 150 g di cioccolato fondente, tagliato finemente, fino ad una temperatura di 48-49°C.
  2.  Rimuovete il pentolino dal bagnomaria e aggiungete i restanti 50 g di cioccolato a pezzi piuttosto grossi ( lo scopo è quello di raffreddare il cioccolato lentamente e portarlo ad una temperature di 28-29°C).
  3. Infine rimettete il pentolino sul bagnomaria e scaldate nuovamente fino ad innalzare la temperatura del cioccolato a 30-32°C, che è la temperatura ottimale per lavorare il cioccolato.

Lo scopo di questa tecnica è fare in modo che il cioccolato conservi la propria struttura chimica ( i cristalli del burro di cacao dovrebbero mantenere una dimensione tra loro uniforme) e le proprie caratteristiche organolettiche. Un cioccolato ben temperato è più stabile, più lucido e si lavora meglio, inoltre è l’unico modo per ottenere cioccolatini dall’aspetto professionale, che fanno “crick crock”, quando li si addenta.

 

IMG_5627     IMG_5592

IMG_5631

Se questa ricetta vi è piaciuta e volete vederne delle altre, iscrivetevi al mio sito e seguitemi sul mio account instagram (gloriaturetta19) e sulla mia pagina Facebook!:) Ciao!

 

Continue Reading

Biscotti pretzel alla vaniglia

Cari lettori,

ecco a voi la ricetta perfetta per dei biscottini alla vaniglia, composti da una frolla friabile e profumata, coperta da uno strato di zucchero di canna croccante.

Vi devo svelare un segreto prima: sono dipendente dagli stampini per biscotti! Ogni volta che vado a fare shopping, sono sempre alla ricerca di qualche nuova forma da aggiungere alla mia già grande collezione. Ormai ne ho di tutti i tipi e per tutte le occasioni, da quelli natalizi a quelli pasquali. Recentemente ne ho trovato uno a forma di pretzel, che ricorda lo stampo dei biscotti danesi al burro e stavo morendo dalla voglia di provarlo!

Facili da fare, questi biscotti sono ideali da servire con il tè e sono proprio quello che ci vuole per riscaldare questi freddi pomeriggi invernali, ottimi anche come rimedio dolce per tirarsi su di morale dopo una giornata no!

Per circa 40 pretzel cookies:
  • 240 g farina 00;
  • 125 g burro freddo;
  • 2 cucchiai fecola di patate;
  • 80 g zucchero semolato;
  • 1 uovo intero;
  • 1 bustina di vanillina;
  • 1 pizzico di sale;
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci.
  • zucchero di canna q.b.

 

In una ciotola capiente setacciate farina, fecola, lievito e sale. Aggiungete il burro freddo, tagliato a pezzetti e cominciate ad impastare con le punte delle dita fino a quando il burro e la farina assomiglieranno ad una specie di sabbia.

Amalgamate  ora anche lo zucchero, la vanillina ed infine aggiungete l’uovo, leggermente sbattuto, lasciando da parte circa un cucchiaio di albume (servirà poi per spennellare i biscotti). Impastate nuovamente fino a che  formerete un panetto compatto e omogeneo (non impastate più del necessario, altrimenti la frolla non sarà friabile,dopo la cottura). Coprite l’impasto con pellicola e mettete in frigo a rassodare per un quarto d’ora.

Trascorso il tempo, stendete l’impasto con uno spessore di circa 4-5 mm e ricavate i biscotti con l’apposito stampino per pretzel ( se non lo avete, potete usare qualsiasi altro stampino, verrano buoni ugualmente!). Spennellate ciascun biscotto con un po’ d’albume d’uovo e fate aderire lo zucchero di canna su tutta la superficie che è stata spennellata.

Cuocete in forno preriscaldato a 180°C, per circa 10 minuti ( dovranno essere ben dorati in superficie) e serviteli tiepidi oppure conservateli in una scatola di latta ( si manterranno perfettamente anche per 1-2 settimane!).

Per restare informati su altre ricette, iscrivetevi al mio sito e seguitemi sulla mia pagina Facebook e sul mio profilo Instagram!:)

IMG_4847       IMG_4849

IMG_4936       IMG_4907

 

 

 

 

Continue Reading

Chocolate chip nutella cookies

Cari lettori,

chi, come me, ama la produzione dolciaria americana e anglosassone, non può farsi scappare questa delizia cioccolatosa. In effetti, cosa direste se vi tentassi con dei classici cookies con gocce di cioccolato, farciti con uno goloso ripieno alla nutella? Match made in heaven, come direbbero gli inglesi, vale a dire abbinamento perfetto, quello fra cioccolato e nutella, come diremmo noi!

Ho trovato questa fantastica ricetta spulciando nel web e da allora non ho potuto separarmene da quanto me ne sono innamorata! In più, e la cosa non guasta mai, questi biscotti sono anche semplici e veloci da realizzare, quindi ideali per ogni occasione in cui abbiamo voglia di dolce ma non di stare ore ai fornelli.

Serviteli con il thè, con il latte, con il caffè, insomma con qualsiasi bevanda questi cookies faranno la felicità di chiunque li assaggi! Garantito!:)

Per circa 20 cookies medi:
  • 250 g farina 00;
  • 100 g burro morbido;
  • 100 g zucchero semolato;
  • 2 uova medie;
  • 1 cucchiaio scarso di lievito chimico per dolci ( circa 5 g);
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato;
  • 1/2 fialetta di aroma di vaniglia o 1/2 bustina di vanillina;
  • 1 pizzico di sale;
  • 125 g gocce di cioccolato fondente;
  • 50 g nocciole tagliate grossolanamente ( facoltativo);
  • nutella q.b.

 

In un mixer, munito di lame in plastica, mettete burro e zucchero e frullateli assieme ( volendo è possibile fare questo passaggio con uno sbattitore elettrico: il burro e lo zucchero dovranno montare). Ora aggiungete le uova, una per volta e amalgamate ancora.

A parte setacciate la farina con il sale, il lievito e il bicarbonato.

Versate le polveri all’interno del composto di burro e uova, aggiungete anche l’essenza di vaniglia. Azionate nuovamente il mixer finchè vedrete che un impasto molto morbido comincerà a formarsi. In ultimo versate anche le gocce di cioccolato e le nocciole e inglobate anche queste ultime nell’impasto. Ora fatelo riposare, coperto con pellicola, in frigo per una mezz’ora.

Una volta che l’impasto sarà freddo, formate 20 palline che andrete ad assottigliare con il palmo della mano, fino a formare un cerchio. Mettete al centro di questo cerchio un bel cucchiaino di nutella (non lesinate con il ripieno!) e piegate i bordi per formare delle palline. Disponetele ben distanziate in una teglia, foderata con carta forno.

Cuocete in forno preriscaldato a 180°C, per circa 15 minuti e sfornateli quando i bordi saranno ben dorati.

Lasciateli raffreddare per una decina di minuti e serviteli, oppure conservateli in un barattolo ermetico.

Questi cookies sono una vera delizia, croccanti fuori e morbidi dentro, proprio come i veri American cookies dovrebbero essere! Vi basterà un morso per capire che avevo ragione!:)

Provateli e fatemi sapere se vi sono piaciuti con un commento qui sotto o sulla mia pagina Facebook!:)

IMG_4381        IMG_4346

IMG_4344        IMG_4394

 

Continue Reading

Cinnamon rolls

Cari lettori,

leggendo il nome del mio blog, potete ben capire la mia irrefrenabile passione per la cannella! Anche se il periodo natalizio è oramai concluso, l’inebriante profumo della cannella continua ad accompagnare i miei pomeriggi e le mie merende. Ecco che allora, qualche giorno fa, ho deciso di sperimentare una ricetta che volevo provare da tempo: quella dei cinnamon rolls.

Sono dei dolcetti di origini svedesi ma che sono diventati molto comuni anche in America e nei paesi anglosassoni, formati da una morbida pasta brioche arrotolata e farcita con un ripieno di burro, zucchero di canna e cannella. Ovvio che la cannella deve piacere per poter assaporare questo dolce ma se questa spezia non vi fa impazzire, nulla vieta di sostituire il ripieno con dello zucchero bianco e della scorza di limone grattugiata.

Ottimi per la colazione, consiglio di cuocerli la sera prima e conservarli sotto una campana di vetro per averli freschi la mattina successiva. Gli amanti della cannella fra voi non potranno resistervi!

Per circa 12 cinnamon rolls:
Per l’impasto:
  • 250 g farina manitoba;
  • 200 g farina 0;
  • 75 g burro;
  • 220 ml latte;
  • 2 cucchiaini di scorza d’arancia biologica;
  • 1/2 cucchiaio di miele;
  • 75 g zucchero semolato;
  • 5 g lievito di birra secco;
  • 1 uovo.
Per la farcia:
  • 75 g burro morbido;
  • 80 g zucchero di canna integrale (tipo muscovado);
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere.
Per la glassa (facoltativo):
  • 100 g zucchero a velo;
  • acqua bollente q.b.

 

Per cominciare, setacciate le farine all’ interno del cestello di una planetaria ( oppure fate l’impasto a mano in una ciotola capiente), aggiungete di seguito il lievito, lo zucchero ed il miele. A parte in un pentolino versate latte e aggiungervi il burro e portate il tutto sul fuoco medio-basso, fino a quando il burro sarà sciolto; rimuovete dal fornello e aggiungete al composto la scorza d’arancia grattugiata ( il burro è un ottimo veicolatore di aromi!). Ora lasciate il latte ad intiepidire.

Quando il latte sarà tiepido, versatelo sulle farine e azionate la macchina, munita di gancio ad uncino ed infine aggiungete anche l’uovo intero. Ora lasciate impastare( almeno 10 minuti) fino a quando l’impasto sarà ben omogeneo, liscio e si sarà, come si dice in gergo, incordato al gancio. Formate una palla e rimettetela in una ciotola, sigillata con pellicola. Lasciate lievitare per almeno 2 ore nel forno spento ma con la luce accesa.

Intanto che l’impasto lievita, dedicatevi alla farcia: ammorbidite il burro con una spatola, aggiungetevi lo zucchero di canna e la cannella e mescolate bene il tutto. Una volta che l’impasto avrà raddoppiato il proprio volume, stendetelo, con l’aiuto di un matterello, su di una spianatoia leggermente infarinata e formate un rettangolo delle dimensioni di circa  35x 25 cm e con uno spessore di mezzo centimetro. Stendete la farcia su tutta la superficie con una spatola e poi, partendo dal lato più lungo, arrotolate l’impasto. Ora, con un coltello ben affilato, tagliate 12 girelle di 3 cm circa di spessore e disponetele ben distanziate su una teglia rivestita di carta forno.

Coprite la teglia con un canovaccio pulito e lasciate lievitare per un’altra ora. Preriscaldate il forno ventilato a 160°C (180°C per quello statico) ed infornate per circa 20 minuti fino a quando i cinnamon rolls assumeranno un ben colore ambrato. Una volta cotti, trasferiteli su una gratella a raffreddare.

Preparate la glassa mescolando lo zucchero a velo con acqua bollente quanto basta per ottenere una glassa fluida. Mettete la glassa all’interno di un conetto di carta forno e glassate le brioche con uno zig zag.

I vostri cinnamon rolls sono pronti da gustare per cominciare una giornata all’ insegna del buon umore!

IMG_3552        IMG_3595

IMG_3586       IMG_3577

Continue Reading

Danubio salato

Cari lettori,

Buon 2016!!!!:)

Negli ultimi mesi ho scoperto un nuovo mondo, quello dei lievitati. Cosa ci sarà mai di cosi’ diverso dal mondo della cucina e della pasticceria, direte voi? Beh, preparare una torta o dei biscotti richiede passione e attenzione ma preparare il pane o un lievitato dolce è un’altra cosa. Il lievito di birra richiede cura, dedizione e anche una certa dose di esperienza. Occorrono tempo e pazienza per preparare un buon lievitato. Ciò che mi affascina di più di questo mondo è però la scienza che vi è dietro. Il lievito di birra è una sostanza viva che necessita dei suoi tempi per scindere gli zuccheri complessi e formare etanolo, fenomeni alla base della fermentazione e successivamente della lievitazione. Ma ora torniamo a noi e al nostro danubio!

Ah già, ma che cos’è il danubio? E’ un soffice pane al latte,di origini napoletane, formato da tante piccole palline, ognuna farcita con un ripieno a vostra scelta. Al momento di servirlo, non servirà porzionarlo ma ognuno staccherà la propria pallina e scoprirà in cosa consiste il ripieno. Essendo molto versatile, io l’ho farcito una volta con prosciutto cotto, mozzarella e origano e un’altra volta, ho alternato palline farcite con funghi e formaggio asiago, ad altre farcite con pesto e stracchino. Voi ovviamente potete scegliere gli ingredienti che più preferite, a seconda dei vostri gusti.

Il pane fatto in casa, si sa, è tutta un’altra cosa e questo, in particolare, è talmente morbido e soffice che non ha nulla da invidiare a quello di una panetteria. Provare per credere!:)

Per circa 10 persone:
Per l’impasto:
  • 550 g farina 0 o farina manitoba;
  • 230 ml  latte;
  • 20 g zucchero semolato;
  • 1 cucchiaio scarso di sale;
  • 1 uovo medio;
  • 50 ml olio extravergine di oliva;
  • 5 g di lievito di birra secco.
Per la farcitura (questo è un suggerimento ma il ripieno è a vostra scelta):
  • 100 g prosciutto cotto;
  • 2 mozzarelle;
  • 50 g funghi in scatola;
  • origano q.b.
Per spennellare:
  • 1 tuorlo;
  • 1/2 tazzina di latte.

In una ciotola capiente, versate la farina setacciata, lo zucchero, il sale e il lievito secco (prestate attenzione a versarlo lontano dal sale, il quale altrimenti lo ucciderebbe!). Versate anche il latte tiepido, l’olio e l’uovo e mescolate finché gli ingredienti saranno amalgamati. Cominciate ad impastare con le mani e versate l’impasto su un piano di lavoro, leggermente unto con un filo d’olio. Continuate ad impastare fino a che otterrete un panetto compatto ed elastico. Rimettete il vostro impasto nella ciotola, copritelo con pellicola e mettetelo a lievitare per almeno 2 ore in un luogo caldo ( mettetelo nel forno spento con la luce accesa oppure preriscaldate lo stesso a 30°C e spegnetelo nel momento in cui mettete dentro l’impasto).

Nel frattempo tagliate la mozzarella a cubetti e il prosciutto a striscioline. Trascorse le 2 ore, suddividete l’impasto con un tarocco, in 20-25 pezzetti. Stendetene uno alla volta con un matterello per dargli una forma circolare, farcitelo con il prosciutto, la mozzarella, i funghi e una leggera spolverata di origano e richiudetelo pizzicando la pasta sul fondo. Man mano che formate le palline, disponetele all’ interno di una tortiera del diametro di 28-30 cm, che avrete prima foderato di carta forno, lasciando un piccolo spazio fra di esse, cosi’ che possano lievitare. Terminato l’ impasto, coprite la teglia e ponetela a lievitare nuovamente per un’altra ora.

Preriscaldate il forno ventilato a 160°C e inserite il vostro danubio, dopo averlo spennellato abbondantemente con un tuorlo sbattuto con un goccio di latte ( questo passaggio è facoltativo però renderà il vostro lievitato bello dorato e lucido in superficie). Fatelo cuocere per 25-30 minuti, a seconda dei forni.

E voilà! Che sia da portare al buffet di una festa, come accompagnamento ad un aperitivo o un tocco speciale per una cenetta in famiglia, il successo è assicurato!

IMG_2890        IMG_2897

IMG_3653        IMG_3672

Continue Reading

Chocolate and orange yule log

Dear readers,

even though Christmas has already gone, I want to share with you the recipe of this amazing chocolate swiss roll, which can be served on New Year’s Eve as the perfect holidays’ pudding.

This version, in particular, is made by a dairy-free cocoa and rhum sponge, a light orange-flavoured mascarpone mousse and the whole thing is enriched by the silky chocolate ganache on top, should I say something else?:)

I really hope you’ll give it a go, meanwhile I wish you a really happy New Year! So, let’s get started!:)

FOR ABOUT 12 PEOPLE:

For the cocoa sponge:

  • 4 eggs;
  • 120 g caster sugar;
  • 70 g plain flour;
  • 30 g potato starch or corn starch;
  • 20 g cocoa powder;
  • 1 tsp baking powder;
  • 1-2 tbsp rhum or a few drops of rhum essence, according to your taste.

For the orange-flavoured mascarpone mousse:

  • 2 egg yolks;
  • 80 g caster sugar;
  • 250 g mascarpone cheese;
  • 200 ml double cream;
  • zest of 1/2 an orange..

For the chocolate ganache:

  • 250 g dark chocolate;
  • 300 ml double cream.

METHOD:

Preheat the oven to 180°C/350F.

Divide the egg yolks from the egg whites and place them in two separate bowls. Add a pinch of salt to your egg whites and whisk them with an electric whisker until stiff but not dry. Put them aside; whisk up the egg yolks with the sugar, on a high speed, until they are pale and fluffy. Now add the rhum and all of the sifted dry ingredients into the egg yolks and stir until well combined. Stir in also a dollop of egg whites, in order to loosen the mixture. Finally, gently fold in the remaining egg whites. Pour into an oven tray, previously lined with parchment paper. Gently level the surface, spreading the mixture into the corners and bake for 8-10 minutes until it’s soft and springy to the touch ( if it’s crisp, it’ll crack when rolled, so be careful!). Meanwhile dust a clean kitchen towel with icing sugar . Once your sponge is ready quickly turn it out directly onto it. Remove the baking parchment and roll it up while it’s still warm, then set it aside to cool before filling and re-rolling it.

Meanwhile prepare the filling: whisk the egg yolks with the sugar in a bowl until they’re fluffy , add the orange zest and the mascarpone cheese and whisk again. In a separate bowl whip the cream up until it’s firm and gently fold it into the mascarpone mixture. Store in the fridge.

For the chocolate ganache, finely chop the chocolate and place it into a bowl; heat the cream up in a small sauce pan ( you don’t actually need to boil the cream, it simply needs to be hot enough to melt the chocolate), then pour the cream into the chocolate and let it sit for a few seconds in order to soften the chocolate. Then stir it with a spatula or a wooden spoon until it comes together in a creamy, smooth and shiny consistency. Let it cool down completely, then pop it into the fridge for 15 minutes.

Now spread the mousse with a spatula on the sponge and, starting from the long edge, roll it up tightly. Cover it in cling fiilm and let it rest in the fridge for an hour. In the meantime whip the ganache with a hand held mixer until it’s fluffy and has lightened in colour. Spoon it into a piping bag with a basket nozzle and frost the cake, making it resemble a tree log.

If you want, you can finish it off with some holly and some snow flakes in sugar paste.

Here you have it! A stunning holiday dessert!:)

IMG_2816   IMG_2429

Continue Reading