Crumble di pesche alla lavanda

Mai provato a cucinare con la lavanda? Anch’io ero scettica all’inizio, lo ammetto. Potrebbe sembrare un esperimento rischioso. In realtà, se utilizzata nella giusta dose, questa pianta può essere una valida risorsa e trovare largo impiego in cucina.
Ad esempio sta benissimo nei dolci, se ne possono ricavare sciroppi e infusi ed è ottima per dare un tocco in più ai piatti salati. A casa ne avevo un pacchetto, acquistato al Lavandeto di Arquà Petrarca che ho deciso di sfruttare per aromatizzare un crumble. Tra l’altro le pesche si sposano proprio bene con la lavanda.
Prima di tutto, sapete cos’è un crumble?
E’ un dolce della tradizione anglosassone e irlandese, il cui nome deriva dal sostantivo “crumb”, briciola appunto. Questo dolce infatti prevede uno stato di frutta caramellata ricoperto da grosse briciole di impasto burroso e friabile che una volta cotto dà vita ad un dessert amatissimo nell’Europa del Nord. Nasce nel dopoguerra, in epoca di razionamento alimentare, ovvero quando nelle case gli ingredienti a disposizione erano decisamente pochi e c’era bisogno di farsi bastare quel poco che si aveva. Facendo di necessità virtù, gli inglesi contribuirono ad arricchire il proprio patrimonio dolciario con un dessert tutt’oggi molto famoso.
La variante che vi propongo oggi, con il suo gusto delicato, strizza un occhio all’estate e si prepara all’ultimo momento. Servitelo tiepido con il gelato. Vedrete: sarà difficile resistere!


5 from 1 reviews
Crumble di pesche alla lavanda
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Pesche morbide e succose all'interno e una crosticina croccante al profumo di lavanda in superficie. Un crumble insolito dal gusto delicato e adatto all'estate, che si prepara in soli 15 minuti. Servito tiepido con una pallina di gelato diventa assolutamente irresistibile!
Author:
Tipo di ricetta: Dessert, Crumble, English Baking
Dosaggio: Per 6 porzioni
Ingredienti
  • 450 g pesche nettarine
  • 2 cucchiaini di amido di mais
  • 2 cucchiai di sciroppo d'acero
  • 1 cucchiaio di sciroppo di lavanda
  • il succo di ½ limone
  • 130 g farina"00"
  • 50 g farina di riso
  • 80 g zucchero
  • 1 cucchiaino di fiori di lavanda essiccati
  • 80 g burro freddo
  • 1 pizzico di sale
Procedimento
  1. Tagliate a spicchi le pesche ed unitevi lo sciroppo d'acero, lo sciroppo di lavanda, l'amido di mais e il succo spremuto del limone.
  2. Mescolate e lasciate macerare le pesche per 15 minuti.
  3. Nel frattempo, in una ciotola, unite le farine, lo zucchero, il pizzico di sale ed il burro freddo tagliato a cubetti. Amalgamate con le punte delle dita fino a formare delle grosse briciole.
  4. Aggiungetevi anche i fiori di lavanda essiccati.
  5. Disponete le pesche in una teglia da forno e cospargetene la superficie con il crumble alla lavanda.
  6. Cuocete in forno preriscaldato in modalità statica, a 180°C per 40 minuti.
  7. Servite il crumble tiepido con una pallina di gelato.

Ecco la videoricetta con tutti i passaggi step by step! Per non perdere i prossimi video e le prossime ricette, iscrivetevi al canale Youtube qui!

 


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i social media, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto ed usa l’hashtag #cinnamonloverblog . Farai parte della mia gallery su Instagram! 

 

Continue Reading

Plumcake al cacao e cuore di cocco

Ricordate i “bounty”? Sì, quei famosi cioccolatini dall’involucro di cioccolato al latte e un ripieno dolce e cremoso al cocco. Io ne andavo letteralmente pazza da bambina. Erano il must dell’estate, l’unico problema era che era difficile limitarsi a mangiarne solo uno. Dopotutto si sa: cocco e cioccolato, una combo perfetta!
La ricetta che vi propongo oggi è una di quelle che impazzano nel web e che meritano decisamente di essere provate almeno una volta. E dal momento che si tratta di una torta che ricorda il sapore di questi cioccolatini, potevo non realizzarla?! Un avvolgente impasto al cacao racchiude un ripieno goloso al cocco dando vita ad un plumcake buonissimo, che si scioglie in bocca da quanto è soffice. Non serve neanche vi dica che è stato spazzolato in meno di 48 ore.
Pochi ingredienti per un dolce adatto ad una merenda sfiziosa o a una colazione parecchio “self-indulgent”. Fetta dopo fetta, la bontà di questo plumcake vi conquisterà, ne sono certa.
Come sempre, vi lascio qualche consiglio per una riuscita ottimale:
  • Montate a lungo il burro insieme allo zucchero; questo passaggio conferirà al plumcake maggior sofficità e morbidezza. Se il burro dovesse non essersi ammorbidito abbastanza, aggiungetevi qualche cucchiaio di rum.
  • La panna nell’impasto dona una texture compatta ma molto umida, per questo vi consiglio di preferirla. Nel caso in cui voleste ometterla, potete tranquillamente sostituirla con il latte.
  • Il ripieno al cocco avrà una consistenza che tende a sbriciolarsi. Versatelo nello stampo e compattatelo con il dorso di un cucchiaio, cercando di creare un cilindro centrale in modo tale che ogni fetta avrà il proprio cuore cremoso.

5 from 1 reviews
PLUMCAKE AL CACAO E CUORE DI COCCO
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Un sofficissimo impasto al cacao racchiude un ripieno goloso di cocco dando vita ad un plumcake buonissimo, che si scioglie in bocca e che ricorda il sapore dei famosi cioccolatini "bounty". Difficile resistere a una seconda fetta!
Author:
Tipo di ricetta: Dolci da colazione, Merenda, Plumcakes
Dosaggio: Per uno stampo da plumcake di 25 cm
Ingredienti
  • PER L'IMPASTO AL CACAO:
  • 100 g burro morbido
  • 160 g zucchero
  • 4 uova + 1 tuorlo
  • 230 g farina "00"
  • 35 g cacao amaro
  • 100 ml panna fresca (oppure latte intero)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 cucchiai di rum
  • 30 g gocce di cioccolato per decorare
  • PER IL RIPIENO AL COCCO
  • 150 g farina di cocco
  • 1 albume
  • 100 ml di panna fresca
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • 80 g zucchero
Procedimento
  1. PER IL RIPIENO AL COCCO: in una ciotola capiente unire la farina di cocco, lo zucchero, l'amido, la panna liquida e amalgamare il tutto con un cucchiaio.
  2. Montare a neve e incorporare l'albume nell'impasto al cocco; una volta pronto mettere il ripieno da parte.
  3. PER L'IMPASTO DEL PLUMCAKE: separare i tuorli dagli albumi.
  4. Montare gli albumi a neve e mettere da parte.
  5. Montare il burro morbido insieme allo zucchero fino a quando diverrà bianco e spumoso. Aggiungere il rum e i tuorli d'uovo, uno alla volta.
  6. Setacciare la farina e il cacao.
  7. Alternare le polveri alla panna (o latte) e mescolare il composto fino a quando sarà ben amalgamato.
  8. In ultimo, incorporare delicatamente gli albumi dal basso verso l'alto, facendo attenzione a non smontare il composto.
  9. Versare metà dell'impasto al cacao nello stampo da plumcake (precedentemente foderato con carta forno).
  10. Distribuire il ripieno al cocco, compattandolo con un cucchiaio.
  11. Coprire con la seconda metà di impasto al cacao, livellare la superficie e decorare con le gocce di cioccolato.
  12. Cuocere il plumcake in forno preriscaldato a 180°C, in modalità statica, per 45 minuti.
  13. Una volta cotto, fare raffreddare il dolce su una gratella prima di sformarlo e tagliarlo a fette.

 

Il plumcake al cacao e cuore di cocco si conserva ben coperto in frigo per 2-3 giorni.

Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i social media, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto ed usa l’hashtag #cinnamonloverblog . Farai parte della mia gallery su Instagram! 

Continue Reading

Crostatine di frolla integrale alle fragole [con panna montata]

Primavera è sinonimo di fragole! Non c’è gioia più grande in questo periodo che tornare a casa con una cassetta di questa frutta fresca, presa al mercato. Succose, dolci e di un color rosso intenso meraviglioso. Tendenzialmente le adoro al naturale, solo con un po’ di succo di limone e del gelato. Ma la voglia di trasformarle in qualcosa di più sfizioso stavolta ha preso il sopravvento. “Galeotta fu” la galette di fragole postata da Sara , che è comparsa nel mio feed instagram in un normale venerdì pomeriggio. L’ispirazione non si rincorre. L’ispirazione quando arriva arriva e a volte nasce nei posti più inaspettati.
Dal momento che in casa avevo le farine del Molino Cosma ( leggi qui il racconto di #moliniaporteaperte ), ho voluto testare la farina integrale di grano tenero, una farina ricca di fibre e dal sapore molto rustico, che si presta sia a ricette dolci che salate. Insieme a burro, uova e scorza di limone, ho deciso di utilizzarla per realizzare una frolla croccante con cui foderare degli stampi da crostatine.  Successivamente ho preparato una farcitura a base di fragole aromatizzate alla vaniglia, che ho lasciato a macerare qualche decina di minuti. Ma non è finita qui! Come dico sempre: -“Se bisogna peccare, è giusto almeno farlo bene!”- Infatti ho guarnito ciascuna crostatina con una cucchiaiata abbondante di golosissima panna montata.
Un dolce semplice, economico e perfettamente in linea con la stagione. Un dessert che al primo morso non può che far chiudere gli occhi dalla soddisfazione e allargare gli angoli della bocca in un sorriso. Ancora un grazie a Sara!

5 from 1 reviews
Crostatine di frolla integrale alle fragole con panna montata
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Una ricetta facile, veloce e perfettamente in linea con la stagione primaverile. Tutta la dolcezza delle fragole racchiusa in uno scrigno croccante e rustico di frolla integrale al limone, realizzata con la farina ricca di fibra del Molino Cosma. In cima una bella cucchiaiata di panna montata, che non guasta mai!
Author:
Tipo di ricetta: Crostate & Pies, Dessert, Merenda
Dosaggio: Per 8 crostatine
Ingredienti
  • PER LA FROLLA INTEGRALE:
  • 150 g farina integrale "Molino Cosma"
  • 100 g farina "00" "Molino Cosma"
  • 100 g zucchero a velo
  • 120 g burro freddo
  • 1 uovo medio
  • la scorza di un limone non trattato
  • 1 pizzico di sale
  • PER IL RIPIENO ALLE FRAGOLE
  • 500 g fragole fresche già pulite
  • 40 g zucchero
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 cucchiaino colmo di amido di mais
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • PER LA PANNA MONTATA:
  • 250 ml panna fresca da montare
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
Procedimento
  1. Nel boccale di un mixer, inserire le farine, lo zucchero a velo e il burro tagliato a cubetti. Azionare la macchina per alcuni istanti fino ad ottenere un composto sabbioso.
  2. Aggiungere la scorza grattugiata del limone, il sale e l'uovo. Accendere nuovamente il mixer fino a che il composto inizierà a prendere forma. Avvolgere l'impasto nella pellicola per alimenti e riporlo in frigo per mezz'ora.
  3. Lavare e tagliare in quarti le fragole. Trasferirle in una ciotola insieme ad un cucchiaio di succo di limone, l'amido di mais, l'estratto di vaniglia e lo zucchero. Mescolare e lasciare da parte a macerare per circa 30 minuti.
  4. Estrarre la frolla integrale dal frigo, stenderla sottilmente e ricavare dei dischi. Foderare degli stampi da crostatina del diametro di 8-10 cm con la frolla e rimuovere i bordi in eccesso.
  5. Riempire ciascun guscio con il composto di fragole preparato in precedenza.
  6. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C in modalità statica per circa 40 minuti.
  7. Montare a neve la panna (fredda di frigorifero) con lo zucchero e l'estratto di vaniglia.
  8. Servire le crostatine tiepide con una cucchiaio di panna e qualche fragola fresca in cima.

 

In collaborazione con:

Le crostatine integrali alle fragole sono buonissime appena fatte ma possono conservarsi per un paio di giorni (non oltre perché i dolci con la frutta tendono ad essere un po’ delicati) sotto una campana di vetro.

Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i social media, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto ed usa l’hashtag #cinnamonloverblog . Farai parte della mia gallery su Instagram! 

Continue Reading