Plumcake al cacao e cuore di cocco

Ricordate i “bounty”? Sì, quei famosi cioccolatini dall’involucro di cioccolato al latte e un ripieno dolce e cremoso al cocco. Io ne andavo letteralmente pazza da bambina. Erano il must dell’estate, l’unico problema era che era difficile limitarsi a mangiarne solo uno. Dopotutto si sa: cocco e cioccolato, una combo perfetta!
La ricetta che vi propongo oggi è una di quelle che impazzano nel web e che meritano decisamente di essere provate almeno una volta. E dal momento che si tratta di una torta che ricorda il sapore di questi cioccolatini, potevo non realizzarla?! Un avvolgente impasto al cacao racchiude un ripieno goloso al cocco dando vita ad un plumcake buonissimo, che si scioglie in bocca da quanto è soffice. Non serve neanche vi dica che è stato spazzolato in meno di 48 ore.
Pochi ingredienti per un dolce adatto ad una merenda sfiziosa o a una colazione parecchio “self-indulgent”. Fetta dopo fetta, la bontà di questo plumcake vi conquisterà, ne sono certa.
Come sempre, vi lascio qualche consiglio per una riuscita ottimale:
  • Montate a lungo il burro insieme allo zucchero; questo passaggio conferirà al plumcake maggior sofficità e morbidezza. Se il burro dovesse non essersi ammorbidito abbastanza, aggiungetevi qualche cucchiaio di rum.
  • La panna nell’impasto dona una texture compatta ma molto umida, per questo vi consiglio di preferirla. Nel caso in cui voleste ometterla, potete tranquillamente sostituirla con il latte.
  • Il ripieno al cocco avrà una consistenza che tende a sbriciolarsi. Versatelo nello stampo e compattatelo con il dorso di un cucchiaio, cercando di creare un cilindro centrale in modo tale che ogni fetta avrà il proprio cuore cremoso.

5 from 1 reviews
PLUMCAKE AL CACAO E CUORE DI COCCO
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Un sofficissimo impasto al cacao racchiude un ripieno goloso di cocco dando vita ad un plumcake buonissimo, che si scioglie in bocca e che ricorda il sapore dei famosi cioccolatini "bounty". Difficile resistere a una seconda fetta!
Author:
Tipo di ricetta: Dolci da colazione, Merenda, Plumcakes
Dosaggio: Per uno stampo da plumcake di 25 cm
Ingredienti
  • PER L'IMPASTO AL CACAO:
  • 100 g burro morbido
  • 160 g zucchero
  • 4 uova + 1 tuorlo
  • 230 g farina "00"
  • 35 g cacao amaro
  • 100 ml panna fresca (oppure latte intero)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 cucchiai di rum
  • 30 g gocce di cioccolato per decorare
  • PER IL RIPIENO AL COCCO
  • 150 g farina di cocco
  • 1 albume
  • 100 ml di panna fresca
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • 80 g zucchero
Procedimento
  1. PER IL RIPIENO AL COCCO: in una ciotola capiente unire la farina di cocco, lo zucchero, l'amido, la panna liquida e amalgamare il tutto con un cucchiaio.
  2. Montare a neve e incorporare l'albume nell'impasto al cocco; una volta pronto mettere il ripieno da parte.
  3. PER L'IMPASTO DEL PLUMCAKE: separare i tuorli dagli albumi.
  4. Montare gli albumi a neve e mettere da parte.
  5. Montare il burro morbido insieme allo zucchero fino a quando diverrà bianco e spumoso. Aggiungere il rum e i tuorli d'uovo, uno alla volta.
  6. Setacciare la farina e il cacao.
  7. Alternare le polveri alla panna (o latte) e mescolare il composto fino a quando sarà ben amalgamato.
  8. In ultimo, incorporare delicatamente gli albumi dal basso verso l'alto, facendo attenzione a non smontare il composto.
  9. Versare metà dell'impasto al cacao nello stampo da plumcake (precedentemente foderato con carta forno).
  10. Distribuire il ripieno al cocco, compattandolo con un cucchiaio.
  11. Coprire con la seconda metà di impasto al cacao, livellare la superficie e decorare con le gocce di cioccolato.
  12. Cuocere il plumcake in forno preriscaldato a 180°C, in modalità statica, per 45 minuti.
  13. Una volta cotto, fare raffreddare il dolce su una gratella prima di sformarlo e tagliarlo a fette.

 

Il plumcake al cacao e cuore di cocco si conserva ben coperto in frigo per 2-3 giorni.

Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i social media, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto ed usa l’hashtag #cinnamonloverblog . Farai parte della mia gallery su Instagram! 

Continue Reading

Crostatine di frolla integrale alle fragole [con panna montata]

Primavera è sinonimo di fragole! Non c’è gioia più grande in questo periodo che tornare a casa con una cassetta di questa frutta fresca, presa al mercato. Succose, dolci e di un color rosso intenso meraviglioso. Tendenzialmente le adoro al naturale, solo con un po’ di succo di limone e del gelato. Ma la voglia di trasformarle in qualcosa di più sfizioso stavolta ha preso il sopravvento. “Galeotta fu” la galette di fragole postata da Sara , che è comparsa nel mio feed instagram in un normale venerdì pomeriggio. L’ispirazione non si rincorre. L’ispirazione quando arriva arriva e a volte nasce nei posti più inaspettati.
Dal momento che in casa avevo le farine del Molino Cosma ( leggi qui il racconto di #moliniaporteaperte ), ho voluto testare la farina integrale di grano tenero, una farina ricca di fibre e dal sapore molto rustico, che si presta sia a ricette dolci che salate. Insieme a burro, uova e scorza di limone, ho deciso di utilizzarla per realizzare una frolla croccante con cui foderare degli stampi da crostatine.  Successivamente ho preparato una farcitura a base di fragole aromatizzate alla vaniglia, che ho lasciato a macerare qualche decina di minuti. Ma non è finita qui! Come dico sempre: -“Se bisogna peccare, è giusto almeno farlo bene!”- Infatti ho guarnito ciascuna crostatina con una cucchiaiata abbondante di golosissima panna montata.
Un dolce semplice, economico e perfettamente in linea con la stagione. Un dessert che al primo morso non può che far chiudere gli occhi dalla soddisfazione e allargare gli angoli della bocca in un sorriso. Ancora un grazie a Sara!

5 from 1 reviews
Crostatine di frolla integrale alle fragole con panna montata
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Una ricetta facile, veloce e perfettamente in linea con la stagione primaverile. Tutta la dolcezza delle fragole racchiusa in uno scrigno croccante e rustico di frolla integrale al limone, realizzata con la farina ricca di fibra del Molino Cosma. In cima una bella cucchiaiata di panna montata, che non guasta mai!
Author:
Tipo di ricetta: Crostate & Pies, Dessert, Merenda
Dosaggio: Per 8 crostatine
Ingredienti
  • PER LA FROLLA INTEGRALE:
  • 150 g farina integrale "Molino Cosma"
  • 100 g farina "00" "Molino Cosma"
  • 100 g zucchero a velo
  • 120 g burro freddo
  • 1 uovo medio
  • la scorza di un limone non trattato
  • 1 pizzico di sale
  • PER IL RIPIENO ALLE FRAGOLE
  • 500 g fragole fresche già pulite
  • 40 g zucchero
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 cucchiaino colmo di amido di mais
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • PER LA PANNA MONTATA:
  • 250 ml panna fresca da montare
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
Procedimento
  1. Nel boccale di un mixer, inserire le farine, lo zucchero a velo e il burro tagliato a cubetti. Azionare la macchina per alcuni istanti fino ad ottenere un composto sabbioso.
  2. Aggiungere la scorza grattugiata del limone, il sale e l'uovo. Accendere nuovamente il mixer fino a che il composto inizierà a prendere forma. Avvolgere l'impasto nella pellicola per alimenti e riporlo in frigo per mezz'ora.
  3. Lavare e tagliare in quarti le fragole. Trasferirle in una ciotola insieme ad un cucchiaio di succo di limone, l'amido di mais, l'estratto di vaniglia e lo zucchero. Mescolare e lasciare da parte a macerare per circa 30 minuti.
  4. Estrarre la frolla integrale dal frigo, stenderla sottilmente e ricavare dei dischi. Foderare degli stampi da crostatina del diametro di 8-10 cm con la frolla e rimuovere i bordi in eccesso.
  5. Riempire ciascun guscio con il composto di fragole preparato in precedenza.
  6. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C in modalità statica per circa 40 minuti.
  7. Montare a neve la panna (fredda di frigorifero) con lo zucchero e l'estratto di vaniglia.
  8. Servire le crostatine tiepide con una cucchiaio di panna e qualche fragola fresca in cima.

 

In collaborazione con:

Le crostatine integrali alle fragole sono buonissime appena fatte ma possono conservarsi per un paio di giorni (non oltre perché i dolci con la frutta tendono ad essere un po’ delicati) sotto una campana di vetro.

Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i social media, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto ed usa l’hashtag #cinnamonloverblog . Farai parte della mia gallery su Instagram! 

Continue Reading

American Chocolate Chip Cookies [ ricetta originale ]

“Life is short, surround yourself with good people and only eat good cookies.”

A Londra, c’è un posto famosissimo: si tratta di un negozio minuscolo, che occupa un angolo di Covent Garden dove vendono solo ed esclusivamente cookies, di ogni forma, gusto e dimensione. Si chiama Ben’s Cookies. Lo si riconosce subito questo posticino delizioso perché forma una coda di persone inverosimile che prosegue per alcuni metri, fino a fuori del negozio. Ho atteso il mio turno diverse volte per potermi conquistare la possibilità di acquistare i loro sensazionali cookies! Ho respirato quel profumo dolce e fragrante che solo i biscotti appena fatti riescono a sprigionare ed ho vissuto degli istanti di gioia nel momento in cui addentavo il mio meritato cookie al doppio cioccolato e noci. Impareggiabile rispetto a tutti i cookies che avevo assaggiato nella mia vita precedente, questo lo ricordo bene!

Ne esistono di molti tipi diversi, fatti con metodi diversi. Negli anni, io stessa ne ho provati a realizzare in più versioni, eppure mai sono rimasta tanto soddisfatta di una ricetta. Questi cookies assomigliano davvero a quelli acquistati nelle bakery di New York o nei piccoli shop di Londra. Morbidi e un poco gommosi all’interno, croccanti e friabili all’esterno. Dal gusto avvolgente e caramellato, al profumo di vaniglia e dalla consistenza che si scioglie in bocca al primo morso. Arricchiti da tantissime gocce di cioccolato diventano semplicemente irresistibili, facendo la felicità di grandi e piccini. E poi si sa che il miglior alleato dei biscotti è il latte: non a caso la merenda preferita dagli americani è proprio “COOKIES ‘N’ MILK”.

Per questa ricetta super collaudata, mi sono affidata a Sally’s Baking Addiction, il sito di una ragazza americana ( insomma chi meglio di lei poteva fornire la versione originale?!) e ho seguito i suoi consigli per ottenere un risultato all’altezza delle aspettative. Per ottenere dei Chocolate Chip Cookies a regola d’arte, bisogna tenere presenti alcune accortezze:

  1. E’ necessario far raffreddare l’impasto in frigorifero per alcune ore, in modo che non solo questo si solidifichi a dovere ma anche che i sapori si mescolino e facciano risultare i cookies gustosi e “packed with flavour” (come direbbe giustamente Sally)! In questa maniera inoltre, si riescono ad ottenere dei cookies che mantengono un certo spessore e che non si appiattiscono completamente in cottura.
  2. E’ bene utilizzare un paio di cucchiaini di amido di mais, in aggiunta alla farina: è proprio questo a contribuire nel dare ai biscotti quella magnifica texture leggermente “chewy” al centro.
  3. E’ consigliabile utilizzare sempre lo zucchero scuro muscovado insieme a quello semolato: questo zucchero, essendo ricco di melassa, conferisce un sapore di caramello unico che assomiglia al “toffee”, cioè alle caramelle mou. I cookies acquisteranno così un sapore davvero squisito!

Da quando ho scovato questa ricetta, ho preparato questi cookies già ben tre volte! Li ho regalati alla vicina di casa (a cui mando periodicamente dolci da testare) per il suo compleanno. Oramai la considero una nonna acquisita, pertanto sa bene che al suo giudizio ci tengo. E questi hanno ricevuto una super approvazione!

Se può essere d’aiuto, nella sezione in evidenza delle mie Instagram Stories, trovate tutta la ricetta step by step. Ora tocca a voi! Provateli e fatemi sapere se non sono i cookies più buoni che abbiate mai mangiato!


5 from 1 reviews
American Chocolate Chip Cookies [ ricetta originale ]
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
I veri Cookies Americani, con l'interno "chewy" e l'esterno "crisp", così come vuole la tradizione. Dal gusto avvolgente e dalla consistenza che si scioglie in bocca. Arricchiti da tantissime gocce di cioccolato che li rendono davvero irresistibili! Con un bicchiere di latte diventano la merenda ideale per grandi e piccini!
Author:
Tipo di ricetta: Cookies, American Baking, Biscotti, Merenda
Dosaggio: Per 20 cookies grandi
Ingredienti
  • 280 g farina "00"
  • 2 cucchiaini di amido di mais o fecola di patate
  • 100 g zucchero semolato
  • 80 g zucchero di canna integrale [ tipo muscovado ]
  • 170 g burro
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 2 pizzichi di sale
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia oppure una bustina di vanillina
  • 180 g gocce di cioccolato [ fondente o al latte ]
Procedimento
  1. Far fondere il burro in un pentolino, posto su fiamma medio-bassa. Una volta fuso, spegnere il fuoco ed aggiungervi lo zucchero semolato e lo zucchero di canna. Mescolare con una frusta, di modo che gli zuccheri si sciolgano rapidamente.
  2. Una volta che il composto si sarà intiepidito, rompere le uova e amalgamarle una alla volta all'interno dell'impasto. Mettere da parte.
  3. In una ciotola separata, inserire la farina, l'amido di mais, il bicarbonato, il sale e l'estratto di vaniglia. Dare una rapida mescolata.
  4. Aggiungere gli ingredienti liquidi a quelli secchi ed amalgamare il tutto con un cucchiaio di legno. Infine unire anche le gocce di cioccolato, lasciandone da parte un po' per la guarnizione. Coprire la ciotola con pellicola alimentare e porla in frigo per circa 2 ore.
  5. Con l'aiuto del dosatore da gelato, prelevare 20 porzioni di impasto (oppure formare 20 palline con le mani) e disporre i cookies così formati su una teglia, foderata precedentemente con carta forno.
  6. Guarnire la superficie dei cookies con le gocce di cioccolato rimaste, poi trasferirli nuovamente in frigo, ancora per 1 ora.
  7. Preriscaldare il forno in modalità ventilata a 175°C.
  8. Cuocere i cookies nel forno già caldo per 12-15 minuti o comunque fino a quando cominceranno a dorare sui bordi.
  9. Una volta cotti, estrarre i cookies dal forno avendo cura di lasciarli sulla teglia per altri 10 minuti così che possano ultimare la cottura. Dopodiché, trasferire i cookies a raffreddare su una gratella per dolci.

I Chocolate Chip Cookies si conservano in un barattolo di vetro o di latta, al riparo dall’umidità e possono mantenersi bene fino ad una settimana.

L’impasto crudo può essere tenuto in frigorifero per 2-3 giorni. Le porzioni di “cookie dough” possono essere congelate e conservate in freezer per 2-3 mesi. Prima di cuocere i cookies congelati, è consigliabile aspettare che l’impasto torni a temperatura ambiente.

In aggiunta, è possibile arricchire ulteriormente i cookies con nocciole, arachidi, pistacchi tostati o altri tipi di frutta secca di vostro gradimento.

 


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i social media, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto ed usa l’hashtag #cinnamonloverblog . Farai parte della mia gallery su Instagram! 

Continue Reading

Brioches integrali al miele

“Le giornate dovrebbero iniziare con un abbraccio, un bacio, una carezza e un caffè. Perché la colazione deve essere abbondante.”

Il fischio ed il borbottio rassicuranti del caffè nella moka al mattino e un aroma dolce ed invitante che sbuca dallo sportello del forno caldo semiaperto: chi non vorrebbe svegliarsi di fronte ad uno scenario simile? Proprio come quello delle pubblicità! Ahimè la triste realtà è ben diversa perché è già tanto se riesco ad afferrare un biscotto al volo prima di uscire. Il weekend però…quello è tutta un’altra storia. Niente sveglia né corse frenetiche, solo la pace silenziosa della cucina con le serrande ancora abbassate da cui filtra timida la luce del sole. Solamente voglia di prendersela comoda e di dedicare qualche momento a me stessa. E così, fra sbuffi di zucchero a velo e la schiuma del cappuccino che ricalca la sagoma delle labbra, mi sembra di essermi riappropriata di quella dimensione “slow”che mi appartiene, una vera e propria filosofia esistenziale che tutti dovremmo prenderci la briga di abbracciare di tanto in tanto.

 E’ proprio per quelle mattine all’insegna della lentezza che ho pensato a questa ricetta. Quelle mattine in cui accendo la musica sulle note di “Time of my life” e miscelo le farine nella ciotola con il sorriso stampato in volto, aggiungo il latte fresco e pochi altri ingredienti e lascio che il mio impasto lieviti nel posto più tiepido e confortevole della casa. Poche ore dopo la magia è compiuta e dal forno escono delle morbidissime brioches fatte in casa, con tutto il sapore rustico della farina integrale ed il profumo dolce del miele. Mentre ne addento una ancora calda, chiudo gli occhi e con soddisfazione penso a quanto ne sia valsa la pena, di allentare la tensione e staccare dalla solita routine. Così mi torna in mente il valore dell’attesa, del saper aspettare che il tempo faccia il suo corso naturale, senza imposizioni e senza fretta. Incredibile come un semplice impasto lievitato possa rivelarsi essere un piccolo esercizio di consapevolezza e felicità personale.

Le preparo spesso queste brioches, sia ripiene sia vuote: sono l’ideale per una colazione golosa e genuina. Spalmate di burro e marmellata di fragole quando sono ancora calde sono una cosa d-i-v-i-n-a, credetemi! Non avranno vita lunga (della serie che una teglia piena non dura più di 24 ore)! Se posso, ne faccio addirittura in più e le congelo prima della seconda lievitazione così da averle pronte per quelle mattine in cui la voglia di dolce prende il sopravvento. 

 Di quelle colazioni senza fronzoli ma di un buono assurdo come solo i cornetti sanno essere.

Di quella gioia che solo un momento fugace e spensierato ti sa regalare.

 


5 from 1 reviews
Brioches integrali al miele
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Delle morbidissime brioches fatte in casa, con tutto il sapore rustico della farina integrale ed il profumo dolce del miele. Ripiene o vuote, sono perfette per una colazione golosa e genuina.
Author:
Tipo di ricetta: Colazione, Merenda, Lievitati
Dosaggio: Per 12 brioches
Ingredienti
  • 250 g farina manitoba
  • 250 g farina integrale
  • 100 g miele millefiori o d'acacia di qualità
  • 1 uovo medio [ a temperatura ambiente ]
  • 7 g lievito di birra secco [ oppure 25 g lievito di birra fresco che andrà sciolto nel latte tiepido ]
  • 225 ml latte intero
  • 70 g burro morbido
  • ½ cucchiaino di sale
  • zucchero di canna q.b.
Procedimento
  1. Versare il latte in un pentolino e porlo su fiamma bassa a scaldare per pochi minuti.
  2. Nella ciotola di una planetaria, inserire le farine, il miele, il lievito di birra secco. Rompere un uovo ed aggiungerlo al resto degli ingredienti.
  3. Azionare la macchina a bassa velocità e versare pian piano il latte tiepido fino a quando comincerà a formarsi un impasto.
  4. Tagliare a cubetti il burro morbido, estratto dal frigo un'ora prima del suo utilizzo e inserirne un pezzetto alla volta, avendo cura di aspettare che il precedente sia stato completamente assorbito dall'impasto prima di aggiungere il successivo.
  5. Infine aggiungere il sale e lasciare lavorare la planetaria per ulteriori cinque minuti. L'impasto dovrà risultare omogeneo e ben incordato al gancio.
  6. Sigillare la ciotola con pellicola alimentare e porre l'impasto brioche in un luogo caldo ( ad esempio nel forno spento con luce accesa) a lievitare per 2 d'ore o almeno fino a quando sarà raddoppiato di volume.
  7. Rovesciare l'impasto lievitato su un piano di lavoro leggermente infarinato e stenderlo con l'aiuto di un matterello, cercando di ottenere un rettangolo delle dimensioni di circa 20x60 cm.
  8. Ricavare 12 triangoli isoscele, fare un piccolo taglio alla base di ciascuno e arrotolare ciascun triangolo dalla base per formare le brioches.
  9. Disporre le brioche su una teglia rivestita di carta forno, coprire con un panno umido e lasciare lievitare per altri 45 minuti.
  10. Spennellare le brioches integrali lievitate con poco latte e cospargerle con un po' di zucchero di canna.
  11. Cuocere le brioches in forno preriscaldato, in modalità ventilata a 190°C per 10 minuti.
  12. Una volta cotte, aspettare che si raffreddino completamente prima di conservarle in un sacchetto, al riparo dall'aria.

Le brioches integrali al miele si conservano ben chiuse in un sacchetto anche per 2-3 giorni. Il giorno dopo la cottura è consigliabile scaldare le brioches nel forno a 200°C per 5-7 minuti: torneranno morbide come appena sfornate.

Se non avete una planetaria, potete impastare tranquillamente a mano su una spianatoia, seguendo lo stesso procedimento elencato sopra. Ci vorrà solo qualche minuto in più ma il risultato resterà invariato.

 


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i social media, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto ed usa l’hashtag #cinnamonloverblog . Farai parte della mia gallery su Instagram! 

Continue Reading

Ciambellone all’arancia, soffice e senza burro

Questo è esattamente quel periodo dell’anno in cui entrano a casa cassette e cassette piene d’arance. Dal gusto pungente ma dolce allo stesso tempo. Ed ecco quindi un dolce che ne esalta tutto il sapore, fatto con il succo delle arance appena spremute. Il ciambellone all’arancia è un vero e proprio concentrato di vitamina C. Soffice, soffice e senza burro, perfetto per la colazione del mattino e per la merenda in queste freddissime giornate invernali. Si prepara in neanche un quarto d’ora, si mescolano tutti gli ingredienti insieme e si versano nello stampo, più facile di così?! 

Sarà che io vado pazza per le torte con gli agrumi. Tempo fa infatti ho preparato dei muffins allo yogurt e limone altrettanto soffici e golosi. Questo cake però ha davvero qualcosa di speciale. Profumato e delicato, fetta dopo fetta è capace di diventare una coccola dolce per affrontare con grinta il calo di temperature, che in queste ultime ore di Febbraio ci sta facendo rabbrividire. I prossimi giorni sono previsti ancora gelo e neve su tutta l’Italia, a quanto pare Burian sembra non volersi arrestare. Quale migliore occasione quindi per accendere il forno e preparare una buona torta fatta in casa da condividere con i vostri “loved-ones”? 

Se la preparate, scattate una foto e taggatemi su Instagram con l’hashtag #cinnamonloverblog. Farete parte della mia gallery! Mi fa sempre piacere sapere che avete apprezzato una ricetta! Ed ora: buona torta d’arancia a tutti!

5 from 1 reviews
Ciambellone all'arancia, soffice e senza burro
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Il ciambellone all'arancia è un dolce soffice, soffice e senza burro dallo spiccato gusto d'arancia. Un vero e proprio concentrato di vitamina C, adatto ad essere preparato per la merenda del mattino o per la merenda in queste fredde giornate invernali.
Author:
Tipo di ricetta: Cake, Torte da credenza, Colazione
Dosaggio: Per circa 10 porzioni
Ingredienti
  • 350 g farina "00"
  • 3 uova medie
  • 180 g zucchero semolato
  • 2 arance grandi [spremuta + buccia grattugiata]
  • 70 ml olio di semi
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 cucchiai di liquore [ rum, vov, marsala...]
  • zucchero a velo q.b.
Procedimento
  1. Montare le uova con lo zucchero per almeno 5 minuti fino a che saranno gonfie e spumose.
  2. Aggiungere l'olio a filo, il succo e la scorza d'arancia e infine il liquore.
  3. In ultimo amalgamare la farina setacciata ed il lievito per dolci.
  4. Versare l'impasto in uno stampo da ciambella da 20-22 cm di diametro, imburrato e infarinato precedentemente.
  5. Cuocere il ciambellone in forno statico preriscaldato a 175°C per circa 40 minuti. Fare la prova stecchino per verificare che l'interno sia perfettamente cotto.
  6. Attendere che il ciambellone si sia raffreddato prima di rimuoverlo dallo stampo.
  7. Guarnire con un'abbondante spolverata di zucchero a velo.

Per la perfetta riuscita di questo dolce, suggerisco che tutti gli ingredienti siano a temperatura ambiente. Consiglio di estrarre le uova dal frigo qualche ora prima del loro utilizzo.

Il ciambellone all’arancia si conserva per 2-3 giorni sotto una campana di vetro.

Per questa ricetta ho tratto ispirazione dal blog Tavolartegusto, sempre ricco di spunti ed idee per dolci facili e veloci.


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i social media, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto ed usa l’hashtag #cinnamonloverblog . Farai parte della mia gallery su Instagram! 

Continue Reading

Tortine soffici allo yogurt, limone e mandorle [senza burro]

Questi muffins allo yogurt, limone e mandorle sono fatti per quelle mattine in cui si ha voglia di lentezza, si ha voglia di assaporare il gusto del caffè insieme ad un dolcino caldo appena sfornato.  Si preparano in poco meno di 10 minuti, si sporca pochissimo e si ottengono delle soffici tortine umide al punto giusto, profumatissime di limone fresco e fatte con ingredienti genuini, quelli che si hanno quasi sempre in dispensa. In pratica, questa è sicuramente una di quelle ricette jolly, da tenere sempre bene a mente, quando si ha poco tempo a disposizione ma non manca la voglia di presentare qualcosa di fatto con le proprie mani.

La mia mamma le ha sempre preparate sin da quando io e le mie sorelle eravamo piccole tanto che sono diventate il suo asso nella manica: le preparava per la colazione, le portava ai compleanni, alle feste della scuola, a casa degli amichetti per la merenda. Hanno sempre riscosso successo e di tanto in tanto, mi piace prepararle ancora, per fare un tuffo nei ricordi d’infanzia e ripercorrere con la mente quelle giornate.

I dolci casalinghi sono il mio comfort food per eccellenza, mi piace mescolare gli ingredienti nella ciotola, mi piace portarli a tavola, mi piace soffermarmi ad annusare il profumo che emanano e che in un attimo inonda casa. Per me, nulla può essere paragonato alla sensazione di benessere che si prova nello sfornare un buon dolce. E’ un gesto che trovo terapeutico ed appagante e che soprattutto ti rimette in pace con il mondo. Quindi se anche a voi capita di avere avuto una giornata pesante, rompete le uova e preparate queste tortine: è il rimedio migliore per riportare il buonumore

Ingredienti per 12 muffins:

3 uova

125 g yogurt intero o al limone

70 g olio di semi di girasole

175 g zucchero semolato

250 g farina 00

1 bustina di lievito per dolci (16 g )

1 pizzico di sale

la scorza di un limone grande non trattato

mandorle a lamelle q.b.

1) Preriscaldate il forno in modalità statica a 180°C.

2) In una ciotola, rompete le uova, unite lo zucchero e cominciate e montarle con le fruste elettriche. In seguito, unitevi l’olio, lo yogurt e tutta la scorza di limone grattugiata ed amalgamate bene.

3) In un’altra ciotola, setacciate bene la farina con il sale ed il lievito.

4) Versate gli ingredienti secchi in quelli liquidi e mescolate quel tanto che basta per sciogliere tutti i grumi ( i muffins non vanno mai mescolati troppo, se si vuole ottenere una consistenza umida e soffice).

5) Infornate i muffins per 15-20 minuti ( fate sempre la prova stecchino). Lasciate raffreddare su di una gratella per dolci e spolverate a piacere con zucchero a velo.

Le tortine allo yogurt, limone e mandorle si conservano sotto una campana di vetro per 3-4 giorni. Volendo, potreste anche profumare l’impasto con della zest di arancia e/o arricchirlo con gocce di cioccolato.

Se questa ricetta ti è piaciuta e vorresti vederne delle altre allora iscriviti al mio website e seguimi tramite i canali social, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto e  taggami su Instagram con l’hashtag #cinnamonloverblog .

Continue Reading

Preparato per cioccolata calda in tazza

La cioccolata calda è una delle bevande più confortanti ed appaganti che esistano. Tutti ricordano le domeniche mattina d’infanzia, quando ci si alzava tardi e si sorseggiava cioccolata ancora in pigiama di fronte al caminetto acceso. Diciamocelo: la cioccolata calda è un classico intramontabile delle merende invernali. Anzi, ora che le temperature stanno calando a picco mi sembra doveroso concedersi una tazza di questa delizia fumante.

C’è un immagine indelebile nella mia mente quando penso alla cioccolata calda e questa immagine mi rimanda a quando ero bambina. La notte di Natale, subito dopo la Messa e dopo che tutti si erano scambiati gli auguri, ci si recava fuori dalla Chiesa, dove venivano distribuiti cioccolata calda, vin brulé e panettone. Ed era così bello, nonostante fosse molto freddo, sapere che si stava condividendo un momento così speciale, i primi minuti della festa più magica dell’anno. Ecco ogni volta che preparo la cioccolata, mi capita di rivivere quegli istanti e per un attimo sorrido.

Per la mia cioccolata mi piace utilizzare un cioccolato con un’alta percentuale di cacao. Densa e cremosa come quelle delle pubblicità e ricca di sapore. Ne ho sempre un vasetto in dispensa, pronto in caso di qualsiasi evenienza come la visita improvvisa di ospiti o semplicemente come dolce coccola in un freddo pomeriggio invernale. Guarnitela poi con ciò che più preferite ( io l’adoro con panna montata e cannella in cima) ma una cosa è certa: una volta provata la versione fatta in casa, non acquisterete più le bustine già pronte!

5 from 1 reviews
Preparato per cioccolata calda in tazza
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Una cioccolata calda densa e cremosa, guarnita da marshmallows che si sciolgono in superficie, per riscaldare i freddi pomeriggi invernali.
Author:
Tipo di ricetta: Bevande calde, Cioccolata
Dosaggio: Preparato per 12 tazze di cioccolata calda
Ingredienti
  • 160 g cioccolato fondente al 70% di cacao
  • 85 g cacao amaro in polvere
  • 100 g zucchero a velo
  • 30 g zucchero di canna
  • 60 g amido di mais
Procedimento
  1. Tritate il cioccolato fondente a scaglie sottili.
  2. In un mixer, inserite il cioccolato, il cacao, l'amido di mais e gli zuccheri.
  3. Miscelate il tutto fino ad ottenere una polvere omogenea. Trasferite il preparato per cioccolata calda in un vasetto di vetro.
  4. All'occorrenza dovrete utilizzare 150 ml latte a cui aggiungerete 3 cucchiai di preparato per cioccolata (per ciascuna persona).
  5. Mescolate affinché non si formino grumi e poi ponete su fuoco medio-basso, girando continuamente con una cucchiaio fino a che la cioccolata avrà raggiunto il punto di ebollizione e la consistenza desiderata.
  6. Versate subito la cioccolata calda nelle tazze e guarnitela con panna montata o marshmallows.

 

L’ IDEA IN PIU’!

 Una volta pronto il preparato per cioccolata calda si conserva in un vasetto ermetico anche per diversi mesi. Vi basterà tirarlo fuori all’occorrenza. 

Potete decorare il vasetto di vetro con nastri e targhette ( io ho acquistato timbri e tags al Tiger) e donarlo ai vostri amici e parenti. Se volete potete impreziosire il vostro regalo aggiungendo un sacchetto di marshmallow che ogni persona distribuirà sulla propria tazza a piacimento.

Non dimenticatevi di inserire nel barattolo anche le istruzioni. Vi allego (link qui sotto) il PDF scaricabile gratuitamente, con le dosi e le modalità di utilizzo.

PREPARATO PER CIOCCOLATA CALDA IN TAZZA

 


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i social media, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto e  taggami su Instagram con l’hashtag #cinnamonloverblog . 

 

Continue Reading

Torta soffice cioccolato, pere e noci

Dai che ci siamo quasi! Il periodo più bello dell’anno è sempre più vicino e io non posso fare a meno che contare i giorni che ci separano dall’ arrivo della festa più magica dell’anno, il Natale. Vedo le vetrine dei negozi che cominciano ad esporre ghirlande e lucine e proprio l’altro giorno in centro città, hanno sistemato un enorme abete, ancora spoglio ma in attesa di essere vestito a festa. L’aria si fa sempre più fredda, la percepisco tutti i giorni; sferza il volto con tanta energia da penetrarmi fin dentro le ossa tanto da procurarmi una nuova dipendenza per tutti i tipi di bevanda calda. Mentre la sera torno a casa dall’università, cammino e penso che vorrei scrivere più spesso qui, sul blog e allora cominciano a frullarmi tante idee per la testa. E quando finalmente sono a casa, mi metto all’opera!

Già, ora che le temperature stanno calando c’è una cosa che adoro fare più di tutte! Rompere le uova e preparare qualche intruglio goloso ovviamente! Amo le torte con all’interno la frutta, specialmente in questa stagione. Umide e soffici al punto giusto, gustate ancora tiepide di fronte al camino acceso e con un leggero tocco di spezie che ne esalta il sapore e le rende il comfort food per eccellenza!

La torta pere e cioccolato è un grande classico, quella che nelle serate fredde non manca mai, quella che non delude mai le aspettative, quella che ognuno ha la sua versione ma alla fine sono tutte buone. Anche io ho la mia e non vedevo l’ora di condividerla con voi. Immaginatevi le pere morbide  e succose che affondano in un avvolgente impasto al cacao e cioccolato e il croccante delle noci tostate che rimangono in superficie. Questa è una torta perfetta per la colazione, adatta come dessert al volo o ancora meglio come coccola serale per andare a nanna felici perché come diceva Virginia Woolf: ” Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non si ha mangiato bene.”

dpp_0599

dpp_0592

per una torta da 8-10 persone

225 g farina 00

125 g zucchero

3 uova

45 g cacao amaro

75 ml olio di olio di semi

110 g latte intero

1/2 cucchiaino cannella

12 g lievito per dolci ( poco meno di una bustina)

3 pere Williams mature

50 g gocce di cioccolato fondente

5-6 noci

1)  Preriscaldate il forno in modalità statica a 180°C.

2) In una ciotola capiente rompete le uova, aggiungete lo zucchero. Montate con le fruste elettriche fino a quando il composto avrà triplicato di volume e sarà diventato ben gonfio e spumoso. Con le fruste elettriche in azione versate lentamente l’olio a filo e continuate a sbattere, successivamente versate anche il latte.

3) In un’altra ciotola, setacciate la farina, il cacao ed il lievito. Continuate a sbattere con le fruste e incorporate poco a poco gli ingredienti secchi insieme a quelli liquidi. In ultimo aggiungete un pizzico di sale, mezzo cucchiaino di cannella e le gocce di cioccolato. Amalgamate bene il tutto.

4)  Lavate e sbucciate le pere e tagliatele a fettine non troppo sottili.

5) Versate l’impasto al cacao in una tortiera a cerniera del diametro di 22- 23 cm. Disponete le pere a raggiera e decorate con pezzetti di noce sparsi qua e là. Infornate per 40-45 minuti ma fate sempre la prova stecchino prima di estrarre dal forno. Lasciate intiepidire leggermente e servitela con un buon tea caldo.

dpp_0602

dpp_0597

dpp_0594

dpp_0596

Se questa ricetta ti è piaciuta e vorresti vederne delle altre allora iscriviti al mio website e seguimi tramite i canali social, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto e  taggami su Instagram con l’hashtag #cinnamonloverblog .


SCROLL DOWN FOR ENGLISH VERSION

Pear, dark chocolate and walnuts cake

dpp_0604

I can’t even tell you how much I love this period! I mean the one that preceeds Christmas. Festive lights and ornaments start appearing everywhere and they almost make you forgive the frightful weather on the outside. Cold temperatures become much more bearable because you know this means that the most magic celebration of the year is fastly approaching. And I couldn’t be happier about that! 

When I’m back home at night the only thing I desire is a giant cup of tea along with a generous slice of cake, all served in front of a nice crackling fireplace. That’s the only tool capable of cheering up both my flesh and soul after an exhausting and chaotic day. And it’s quite an effective one, I must admit!

On occasions like this simplicity is the best! The idea you can come up with a quick dessert, made in a very short time and with the very few ingredients that you always store in your pantry is what makes me love this kind of cakes! Sweet and ripe pears sink into a vevelty chocolaty indulgent batter and you top it all off with some delicious crashed toasted nuts for extra crunch. This is heaven and I bet it’s the only thing you would ever ask for on these freezing autumnal nights!

Ingredients for 8-10 people (22-23cm cake tin)

225 g plain flour

125 g caster sugar

3 large free-range eggs

45 g cocoa powder

75 g sunflower oil

110 g milk

1/2 tsp ground cinnamon

12 g baking powder

3 large ripe pears

50 g dark chocolate chips

5-6 walnuts

1) Preheat the oven to 180°C/ 350°F/ gas mark 4.

2) In a large bowl, crack in the eggs, add the sugar and whisk everything together with a hand-held beater until the mixture has tripled in volume and it’s fluffy and paler. Slowly pour your oil in a steady stream, followed by the milk. In another bowl, sift your flour, cocoa powder, cinnamon, salt and baking powder. Add your dry ingredients into the wet ones, bit by bit and stir everything together until you can see no more pockets of flour. Finally stir in your chocolate chips.

3) Peel, rinse and core your pears, then thinly slice them and set them aside.

4) Pour the chocolaty batter into a round cake tin, previously buttered and lined with parchment paper. Layer the pear on top of the cake mix and sprinkle the crushed walnuts all over.

5) Pop the cake into the oven and bake it for 40-45 minutes or until a skewer comes out clean. Transfer the cake onto a wire rack and let it cool down a bit before slicing it. Dust with icing sugar and enjoy!

I hope you enjoyed this recipe and if you did, don’t forget to leave a comment below and follow me on social media, by clicking in the upper right-end corner of my home page. See you there!

If you decide to make one of my recipes, take a nice picture and tag me on Instagram with the hashtag #cinnamonloverblog . I’ll be delighted to see your bakes!

 

Continue Reading

Oreo e nutella Brownies

Chi mi segue su Instagram sa che qualche settimana fa ho preparato dei golosissimi brownies agli oreo. Innanzitutto dunque scusate per l’attesa ma finalmente sono riuscita a caricare la ricetta! A chi piacciono i dolci della tradizione americana sa benissimo che i brownies sono uno dei dolcetti più golosi che esistano. Un impasto al cioccolato fondente senza lievito che deve rimanere morbido e umido all’interno, con una crosticina in superficie e che si scioglie in bocca al momento dell’assaggio. Sono già buoni nella versione originale, dunque pensate come possono essere arricchiti con nutella e oreo. Vi do’ un piccolo indizio: sono fa-vo-lo-si!

Questi brownies hanno pure il vantaggio che si preparano in pochissimi minuti, si sporca davvero poco ma alla fine si presenta una merenda fatta in casa di degno rispetto! Sono l’ideale proprio quando si manifesta quella voglia di dolce improvvisa. Inoltre costituiscono una validissima alternativa alle merendine confezionate in commercio perché sono pratici da essere impacchettati e portati con sé a scuola o a lavoro. Vi basti sapere che ormai prima di proporre qualcosa sul blog lo faccio passare al vaglio del mio tester ufficiale, mia sorella Chiara. E questi dolcetti me li ha promossi a pieni voti!

dpp_0415

dpp_0343

Le immagini parlano da sole, non è vero? Allora forza, cominciamo!

Per 9 porzioni

150 g cioccolato fondente 

100 g burro

3 uova

200 g zucchero

15 g cacao amaro

1 pz sale

100 g farina 00

nutella q.b.

5-6 biscotti oreo

1) In un tegamino, unite burro e cioccolato a pezzetti e lasciate fondere il tutto. Versate il composto in una ciotola, amalgamate lo zucchero e lasciate intiepidire.

2) Unite anche le uova, una alla volta, aggiungendo la successiva solo quando la prima è stata completamente amalgamata. Aggiungere ora il cacao e il sale. In ultimo incorporate la farina setacciata con una spatola.

3) Versare l’impasto dei brownies in una pirofila quadrata da 20×20 cm, rivestita con carta forno. Adagiate sulla superficie del composto 9 cucchiaini di nutella, disposti in file da 3. Con l’aiuto di uno stecchino marmorizzate la nutella nell’impasto ed infine disponete sulla superficie anche gli oreo spezzettati grossolanamente.

4) Cuocete in forno preriscaldato statico a 180°C per 35-40 minuti. Fate la prova stecchino, che in questo caso non dovrà essere completamente pulito perché l’interno dei brownies deve restare molto umido. Fate raffreddare su una gratella e una volta freddi, tagliateli in quadrotti.

dpp_0413

dpp_0417

dpp_0414

Se avanzano, conservate i brownies sotto una campana di vetro per massimo 2-3 giorni.

Ricetta tratta da: Brownies alla marmellata di Chiarapassion

Se questa ricetta ti è piaciuta e vorresti vederne delle altre allora iscriviti al mio website e seguimi tramite i canali social, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai questa ricetta, taggami su Instagram con l’hashtag #cinnamonloverblog .


SCROLL DOWN FOR ENGLISH VERSION

OREO AND NUTELLA BROWNIES
dpp_0358

Here I am friends with another yummy bake! Before throwing myself into a full period packed with autumnal baking I thought I would suggest you a sweet treat that’s capable of cheering up even the saddest among the most miserable souls. Lately both my sister and I have been in the mood for chocolate since we’re still facing the back to school month. Luckly for us, brownies have been our solution. You know what?! Brownies are always the anwer to problems; well… at least they should be! 

In this recipe you get a brownie which is super moist on the inside and slightly crunchy on top. Moreover nutella and oreo biscuits enrich the brownie batter giving you at the end, one of the tastiest result I’ve ever experienced in my whole baking life. This is the ultimate brownie recipe, you really need to try these!

INGREDIENTS:

 150 g dark chocolate

100  g unsalted butter

3 large free-range eggs

200g caster sugar

15 g cocoa powder

100 g plain flour

1 pinch of salt

1) Preheat the oven to 180°C/ 350°F. In a small pan melt the diced butter and the chocolate. Once nicely melted, pour the chocolate mixture into a separate bowl and stir in the sugar. Let it cool down slightly.

2) Add the eggs, one at a time, then sift in the cocoa powder along with the flour and salt. Mix gently the ingredients until you can see no more lumps of flour in it.

3) Pour the brownie batter into a 20×20 cm square cake tin and spread the mixture evenly into the corners. Arrange some teaspoons of nutella on the surface of the batter and marble with a skewer. Finally sprinkle on top some coarsely broken pieces of oreo biscuits.

4) Bake it for 35-40 minutes. Let the brownies cool down completely before cutting them into squares.

Store the brownies in a air-tight container for maximum 2-3 days.

I hope you enjoyed this recipe and if you did, don’t forget to leave a comment below and follow me on social media, by clicking in the upper right-end corner of my home page. See you there!

If you decide to make one of my recipes, take a nice picture and tag me on Instagram with the hashtag #cinnamonloverblog . I’ll be delighted to see your bakes!

Continue Reading

Gelato alla menta e cioccolato fondente

Metti di ritrovare la vecchia gelatiera vintage che riposava mestamente negli angoli del sottoscala. Ecco poi metti anche di accorgerti che la pianta di menta piperita sta crescendo a dismisura. Aggiungici infine il caldo quasi insopportabile di questi giorni. Ecco unisci tutto questo e vedrai che non esiste più alcuna ragione per la quale non fare il gelato!

Come vi ho già anticipato, oggi ricetta del gelato menta e cioccolato! Un gusto classico, intramontabile, rinfrescante. Un gusto che mi riporta subito all’infanzia dato che era quasi sempre quello che finiva nelle coppette della gelateria quando io e le mie sorelle eravamo bambine. Non c’era volta che si potesse rimpiazzare con il cioccolato, l’amarena, il pistacchio. No, ciocco-menta era sempre il gusto prediletto. Poi siamo cresciute, io ho assaggiato decine e decine di altri gusti, mia sorella invece è sempre rimasta fedele al caro vecchio evergreen, nel vero senso del termine. Preparando questo gelato ho finalmente fatto contenta anche lei!

La procedura per realizzarlo è semplice, basta solo osservare i pochi passaggi che ho elencato sotto e poi versare tutto nella gelatiera. Ah ecco che arriva la temuta domanda: -” E se non ho la gelatiera?“- Niente paura! Procedete allo stesso modo e poi mettete il composto in freezer per 4-5 ore, premurandovi di rimestare con una forchetta ogni mezz’ora durante le prime due ore di congelamento, rompendo così i cristalli di ghiaccio che potrebbero formarsi.  Se invece avete la gelatiera ma non la usate mai, beh …vi assicuro che è proprio arrivato il tempo di rispolverarla!

DPP_0059

DPP_0139

PER CIRCA UNA VASCHETTA di gelato DA 700 G

500 ml latte fresco intero

250 ml panna fresca

85 g zucchero semolato

5 tuorli d’uovo

100 ml sciroppo di menta

100 g cioccolato fondente ( almeno 60-70% di cacao minimo)

20 g foglie di menta fresca ( facoltativo, non è necessaria però accentua il sapore finale)

1) Mettete a scaldare il latte, la panna e le foglie di menta in un pentolino a fiamma media. Quando il liquido sfiorerà il bollore, spegnete il fornello e lasciate le foglie in infusione per 15 minuti.

2) Nel frattempo, montate i tuorli con lo zucchero. Filtrate il latte, rimuovendo le foglie di menta e versatelo all’interno dei tuorli, mescolando di continuo. Riportare il tutto su fuoco medio e mescolate costantemente fino a portare il composto alla temperatura di 85°C, non un grado di più altrimenti le uova coaguleranno ( se non avete un termometro il composto sarà pronto quando velerà il dorso di un cucchiaio, proprio come in una crema inglese).

3) Raggiunta la temperatura, mettete subito il pentolino all’interno di una bacinella con acqua e ghiaccio per raffreddarlo velocemente. Aggiungete lo sciroppo di menta e continuate a mescolare. La base del gelato è ora pronta. Mettetela in una ciotola e ponetela in freezer per mezz’ora.

4) Versate la base del gelato all’interno del cestello della gelatiera e azionate le pale per circa 40 minuti. Io ho una gelatiera un po’ datata, però ha un sistema di refrigeramento incorporato perciò non devo metterla in freezer un giorno prima, voi comunque seguite le istruzioni della vostra gelatiera. Il gelato è pronto quando avrà raggiunto consistenza e sarà ben mantecato. A questo punto, estraete il cestello e mettetelo in freezer per un’ora.

5) Fondete il cioccolato fondente a bagnomaria e cominciate a stratificare: in uno stampo da plumcake o in una vaschetta in plastica, stendete uno strato di gelato, poi del cioccolato, poi di nuovo il gelato e così via fino al termine degli ingredienti. Mettete la vaschetta in freezer per almeno tre ore o meglio ancora per tutta la notte prima di gustarlo.

Cono o coppetta, la scelta è vostra! Sono sicura però che non riuscirete a resistere ad una pausa così golosa e rinfrescante!

DPP_0061

DPP_0062

DPP_0056

Se questa ricetta ti è piaciuta e vorresti vederne delle altre allora iscriviti al mio website e seguimi tramite i canali social, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

 

SCROLL DOWN FOR ENGLISH VERSION

CHOCOLATE CHIPs AND MINT ICE CREAM

DPP_0140

When I was a child I loved going out on summer evenings and ride my bicycle towards the nearest ice cream shop. My sister and I used to choose the same flavour. We waited until we had our cones filled to the top with some delicious mint and chocolate chips ice cream and we laughed so loud, watching each other making a mess on our own clothes!!

Lately it’s been so hot around here that I decided I had to dust my vintage ice cream machine and make this refreshing, summery, silky and velvety dessert that I had eaten countless times during my childhood. My sister and I enjoyed it recalling some very pleasant memories!

The base is a simple custard,  you then pour everything in the ice cream maker and you let it make its own job. Don’t worry if you don’t have the machine! You can always put the custard in the freezer and stir once an hour to prevent ice crystals from forming. No matter which way you do it: remember to treat yourself to something really indulgent this summer!

For about 700 g of ice cream

500 ml whole milk

250 ml double cream

85 g caster sugar

5 medium egg yolks

100 ml mint syrup ( if you can’t find mint syrup, you’ll need to use 110 g caster sugar plus a few drops of mint extract and green food colouring, according to your taste)

100 g dark chocolate chips( at least 60-70 % cocoa solids)

20 g fresh mint leaves ( you can leave them out but they enhance the flavour of the final product)

1) Heat the cream, milk and mint leaves over a low heat until it almost boils then turn the stove off  and leave it aside for 15 minutes so that the mint can infuse. Strain the mixture and remove the leaves.

2) In a bowl, beat the egg yolks with the sugar  with a whisk until the mixture has thickened. Pour a quarter of the milk into the egg yolks and stir vigourosly. Then tranfer the egg mixture in the remaining milk and return the pan over a low heat and cook, stirring all the time until the custard has reached 85 °C ( or until it coats the back of a spoon).

3) Pour the custard into a heatproof bowl and sit it in a larger bowl full of iced water to cool completely. Stir in the mint syrup or the mint extract. Put the custard in the freezer for 1 hour until it gets really cold.

4) Pour the custard into your ice cream maker and leave it to churn for 30-40 minutes, according to your machine’s instructions.

5) Once ready, scoop the ice cream into a plastic container,  add the chocolate chips and cover with a lid. Freeze it for at least three hours before serving.

If you liked this recipe, don’t forget to leave a comment below and follow me on  social media, by clicking in the upper right-end corner of my home page. See you there!

Continue Reading