Castagnetti: i biscotti con crema di marroni e cioccolato

Le castagne: o si amano o si odiano. Io fortunatamente appartengo al team #lovechestnuts per cui ogni autunno ne faccio grandi scorpacciate, probabilmente per via di un bel ricordo che ho legato ad esse. Difatti, se è vero che ogni famiglia ha le proprie tradizioni da rispettare, allora anche la mia non è da meno. I boschi della zona dei Colli Euganei sono casa mia fin da quando ero bambina. Ancora ricordo le passeggiate dopo scuola del sabato pomeriggio, quando con un bastone in mano e una mappa nell’altra, cercavo di individuare nuovi sentieri da poter perlustrare e tante castagne da raccogliere. Oggi come allora, almeno una volta all’anno e armata di cestini in vimini, guanti e voglia di camminare, tutta la famiglia si raduna nelle zone più fertili del Monte Venda a battere il sottobosco in cerca di frutti integri, come se non ci fosse un domani. Qualche settimana fa abbiamo raccolto un super bottino che ben presto diventerà una marmellata da mettere in dispensa per le fredde mattine invernali.

Intanto però mi godo la dolcezza delle castagne con questa ricetta facilissima. I castagnetti sono dei golosi biscotti realizzati con la farina di castagne che racchiudono un generoso ripieno di crema di marroni. A rendere il tutto ancora più invitante ci pensa il cioccolato fondente, nel quale i biscotti sono stati intinti per metà. A proposito, avete mai provato la farina di castagne? Quest’ultima è ottenuta dalla lavorazione delle castagne essiccate e spesso viene impiegata in cucina proprio per la sua natura corposa e farinosa. Qualche anno fa l’avevo utilizzata per fare della pasta fresca (che trovate qui) ma anche nei dolci ha un’ottima resa, in particolare proprio nei biscotti.

Questi frollini ricordano le castagne anche nella forma; d’altronde anche l’occhio vuole la sua parte, o no?! Sono alla portata di tutti, si realizzano in neanche mezz’ora e hanno un sapore delicato che sta benissimo il tea. E se invece volete proprio esagerare, sgranocchiateli insieme ad una tazza di cioccolata calda!

“Che voglia di castagne e profumi di bosco e luce che filtra tra i rami e un camino che ti aspetta in fondo alla strada.” -Fabrizio Caramagna-

5 from 1 reviews
Castagnetti: i biscotti con crema di marroni e cioccolato
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Quali dolcetti potrebbero essere più indicati per l'autunno se non i castagnetti? Dei golosissimi biscotti di farina di castagne, farciti con un ripieno di crema di marroni ed intinti nel cioccolato fondente.
Author:
Dosaggio: Per 14 castagnetti
Ingredienti
  • 125 g farina di castagne
  • 125 g farina "00"
  • 100 g zucchero a velo
  • 1 bacca di vaniglia
  • 125 g burro freddo
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • ½ cucchiaino di lievito per dolci
  • 150 g crema di marroni
  • 100 g cioccolato fondente al 70% di cacao
Procedimento
  1. Nel boccale di un mixer, inserite le farine, il lievito per dolci, un pizzico di sale, lo zucchero a velo ed il burro freddo tagliato a cubetti.
  2. Azionate il mixer per pochi istanti sino ad ottenere un composto sabbioso.
  3. Incidente in lungo la bacca di vaniglia ed estraetene i semini con la punta di un coltello.
  4. Aggiungete anche i semi di vaniglia e l'uovo nel mixer; accendente la macchina ancora per qualche minuto, fino a che l'impasto inizierà a prendere forma.
  5. Avvolgete l'impasto nella pellicola per alimenti e riponetelo in frigo per mezz'ora.
  6. Stendete l'impasto raffreddato con l'ausilio di un matterello, fino allo spessore di circa mezzo centimetro. Con un coppapasta rotondo ricavate i biscotti e adagiateli sulla teglia.
  7. Date ad ogni biscotto la forma di una castagna, assottigliando la punta e schiacciando un po' la base.
  8. Cuocete i biscotti in forno preriscaldato statico a 180°C per 12-15 minuti. I bordi dovranno risultare dorati.
  9. Una volta raffreddati, accoppiate i biscotti, spalmando la parte centrale con un cucchiaino colmo di crema di marroni.
  10. Fate fondere il cioccolato a pezzetti a bagnomaria. Una volta fuso, intingete l'estremità inferiore dei castagnetti nel cioccolato. Poggiate i biscotti sulla carta forno e trasferiteli in frigo per 10 minuti affinché il cioccolato possa solidificare.
  11. Conservate i castagnetti all'interno di una scatola di latta, al riparo dall'umidità.

I castagnetti si conservano in una scatola di latta, al riparo dall’umidità, per 4-5 giorni. Come tutti i biscotti, anche questi si prestano benissimo ad essere regalati ad amici e parenti, specialmente a coloro che amano le castagne.


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i social media, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto ed usa l’hashtag #cinnamonloverblog . Farai parte della mia gallery su Instagram! 

Continue Reading

Torta morbida di pere e nocciole

Il profumo di spezie, una tazza di tea bollente, un plaid morbido sul divano, la musica indie alla radio, la luce calda di Novembre ed il vento fuori dalla finestra che trascina con sé un turbinio di foglie gialle che si depositano a terra, poco alla volta. Scenario immaginario di un tipico pomeriggio d’autunno.

Diciamocelo: questa stagione, ricca di attesa e cambiamento, sa essere unica e speciale a modo suo. Riesce a rendere incredibilmente appetibili anche le piccole cose. Mai come in questo periodo ho voglia di torte soffici e tiepide, da riempire di tanta frutta di stagione che le renda umide e deliziose. Quelle che si fanno in venti minuti e che sprigionano quel profumo di buono nell’aria che solo i dolci fatti in casa possono rilasciare.

Potrà sembrare banale, in realtà però non è affatto scontata l’accoppiata fra il sapore tostato delle nocciole e quello dolce e succoso delle pere. Il risultato è simile a quello delle torte caserecce cosparse con tanto zucchero a velo e assaporate nelle baite di montagna, dopo una bella escursione nel bosco. Mi raccomando però: usate solo le Williams mature; sono la varietà di pera migliore per questo genere di torte.

Cosa avete in programma per il prossimo weekend? Se sarete in casa ascoltate il mio consiglio: ascoltate la giusta playlist per entrare nel mood e poi abbandonatevi ad un pomeriggio rilassante in cucina. Tra le pagine di un libro, una fetta di torta in mano e una tazza di cappuccino fumante, la colazione della domenica mattina avrà decisamente una marcia in più.

Ah, quasi dimenticavo! Se vi va di vedere tutti i passaggi per realizzare questa torta, trovate la ricetta step by step salvata nelle mie stories in evidenza su Instagram. Ci vediamo lì!

5 from 1 reviews
Torta di pere e nocciole
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Una di quelle torte soffici e confortevoli, incredibilmente adatte alla colazione o alla merenda. Facile e veloce da realizzare e con quel profumo inconfondibile, di nocciole e pere mature, tipico delle torte casalinghe del periodo autunnale. Un'autentica coccola per il palato da assaporare di pomeriggio, di fronte alla finestra, mentre si osservano le foglie gialle che cadono.
Author:
Cuisine: Torte, Dolci da colazione, Ricette d'Autunno
Dosaggio: Per una tortiera del diametro di 20 cm
Ingredienti
  • 2 uova medie
  • 100 g zucchero
  • 70 g burro
  • 150 g farina "00"
  • 100 g nocciole tostate e tritate finemente
  • 125 ml latte intero
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 pere Williams mature
  • nocciole intere q.b.
  • zucchero a velo q.b.
Procedimento
  1. Separate i tuorli dagli albumi in due ciotole distinte.
  2. Lasciate fondere il burro in un pentolino posto su fiamma bassa.
  3. Sbattete i tuorli con lo zucchero fino a renderli spumosi. Aggiungetevi il burro fuso continuando a mescolare.
  4. Setacciate la farina, aggiungetela nella ciotola insieme alle nocciole tritate, il lievito per dolci, il latte e amalgamate il composto con una frusta.
  5. In ultimo, montate a neve ferma gli albumi d'uovo e incorporateli all'impasto, avendo cura di mescolare dal basso verso l'alto.
  6. Versate delicatamente l'impasto alla nocciola in una tortiera del diametro di 20 cm, leggermente imburrata ed infarinata.
  7. Lavate le pere, tagliatele a metà, rimuovete la parte centrale e poi tagliatele a fettine sottili. Disponete le pere sulla superficie della torta e ultimatela con delle nocciole tostate tagliate grossolanamente.
  8. Infornate la tortiera nel forno preriscaldato in modalità statica a 180°C per circa 45 minuti. Prima di estrarre la torta dal forno, verificatene la cottura con uno stecchino.
  9. Lasciate raffreddare la torta prima di rimuoverla dallo stampo.
  10. Guarnite con zucchero a velo a piacere.


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i social media, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto ed usa l’hashtag #cinnamonloverblog . Farai parte della mia gallery su Instagram! 

Continue Reading

Schiacciata toscana con l’uva

Avete presente quelle cose che avreste sempre voluto fare almeno una volta nella vostra vita ma poi, per un motivo o per l’altro, queste finiscono sempre per essere rimandate? Ecco per me la vendemmia è una di queste. Mi piacerebbe tanto partecipare una volta o l’altra. Imparare a raccogliere l’uva, a separare il mosto dalle vinacce, ad assistere allo spettacolo della fermentazione. Insomma mi piacerebbe prendere parte attivamente ad uno dei periodi più frizzanti dell’anno, sotto il calore di quel sole tiepido di inizio autunno. Intanto che attendo l’occasione propizia, mi accontento di accendere il forno e preparare la schiacciata toscana con l’uva. Una specie di focaccia dolce e zuccherata, impregnata del succo violaceo rilasciato dagli acini d’uva in cottura. Un dolce da forno di Firenze, che si prepara tutti gli anni in questo periodo.

E a chi potevo rivolgermi per provare questa ricetta se non alla blogger più toscana di tutte? Ho voluto testare la schiacciata andando sul sicuro e quindi ho replicato la ricetta di Giulia. Per quanto riguarda la cucina toscana, Giulia sa certamente il fatto suo. Le sue ricette, intrise di ricordi di famiglia e tradizione, sono descritte in una maniera talmente coinvolgente che alla fine ti verrebbe voglia di sederti a tavola, lì accanto a lei, per chiederle di raccontarti ancora qualcosa in più.

E quindi ecco che con le sue parole nella testa, ho impastato farina, lievito e acqua e poi ho messo l’impasto a lievitare. Mentre stendevo la pasta e ci distribuivo sopra zucchero e uva fragola, immaginavo di essere nel suo studio fra le colline senesi, ad una delle sue cooking classes. Guidata dai suoi consigli, in un pigro pomeriggio di fine Ottobre, ho infornato la schiacciata con l’uva. Poco più di un’ora dopo ero lì, in piedi vicino al tavolo della cucina con un pezzo di focaccia addentata e ancora calda in mano, gratificata dal fatto che a volte basta una semplice ricetta per accorciare le distanze.


5 from 1 reviews
Schiacciata toscana con l'uva
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Tempo di vendemmia, tempo di schiacciata toscana con l'uva. Una focaccia dolce, impregnata del succo violaceo rilasciato dagli acini d'uva in cottura, tipica nelle zona di Firenze in questo periodo dell'anno.
Author:
Cuisine: Ricette d'Autunno, Vendemmia, Lievitati
Dosaggio: Per 8-10 porzioni
Ingredienti
  • 400 g farina manitoba
  • 20 g lievito di birra
  • 1 cucchiaino scarso di sale
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 200 ml acqua tiepida
  • 2 ciocche grandi di uva fragola
  • 150 g zucchero
  • un paio di rametti di rosmarino (facoltativo)
Procedimento
  1. In una ciotola capiente versate la farina, 2 cucchiai d'olio ed il lievito sciolto precedentemente nell'acqua tiepida.
  2. Mescolate con una forchetta, aggiungete il sale e proseguite impastando con le mani per almeno 10 minuti, in modo tale da ottenere un impasto liscio ed elastico.
  3. Ungete con un po' d'olio la ciotola, trasferiteci l'impasto e copritelo con un panno umido. Lasciate lievitare nel forno spento con luce accesa per le successive 2 ore, o fino al raddoppio in volume.
  4. Lavate e asciugate accuratamente gli acini d'uva.
  5. Dividete a metà l'impasto lievitato e stendete ciascuna metà con l'aiuto di un matterello.
  6. Poggiate la prima metà di impasto su una teglia da forno, distribuiteci sopra metà dell'uva e metà dello zucchero.
  7. Coprite con la seconda metà di pasta lievitata, sigillate i bordi e completate con i restanti uva e zucchero. Guarnite con un filo d'olio e qualche rametto di rosmarino.
  8. Coprite la focaccia con un panno e lasciatela lievitare ancora per 1 ora.
  9. Infornate la schiacciata in forno già caldo in modalità statica a 190°C per 40-45 minuti.
  10. Servitela tiepida o fredda.

 


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i social media, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto ed usa l’hashtag #cinnamonloverblog . Farai parte della mia gallery su Instagram! 

Continue Reading