Babka alla crema di nocciole [brioche dolce]

La babka è una brioche lievitata, incredibilmente soffice, tipica dell’Europa orientale, la cui caratteristica è il particolare intreccio che lascia intravedere il ripieno. Ne ho viste tante di immagini in rete e così l’ho provata (un po’ per gioco perché ormai saprete quanto io adori i lievitati). Ho capito subito però, sin da quando stavo impastando, che ne sarebbe uscito qualcosa di davvero buono. L’aspetto somiglia a quello di un pane in cassetta ma l’interno nasconde una sorpresa golosissima: una farcitura realizzata con crema di nocciole, granella di nocciole e cioccolato.  A dir poco I-R-R-E-S-I-S-T-I-B-I-L-E! Ovviamente potreste variare la farcitura con ciò che più vi piace, dai pistacchi al burro d’arachidi, dalle mandorle alla marmellata e scommetto che il risultato sarebbe grandioso in ciascuno dei casi! 

Non resisto al profumo delle brioche, del pane dolce, dei croissants; quel tipico aroma burroso e caldo che emanano quando sono in forno e che inonda la stanza di un profumo paradisiaco. Toglietemi tutto insomma ma non la mia amata continental breakfast! Qualche fetta di questa brioche insieme ad un cappuccino schiumoso rendono la colazione un momento di pura pace dei sensi e di gioia sia per gli occhi che per il palato. Un piccolo sfizio tutto nostro da concederci al mattino prima di affrontare una nuova giornata, carichi come non mai! 

 

 

5 from 1 reviews
Babka alla crema di nocciole [brioche dolce]
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Author:
Tipo di ricetta: Lievitati, Dolci da colazione
Dosaggio: Per 6 persone
Ingredienti
  • 200 g farina manitoba
  • 125 g farina "00"
  • 1 uovo
  • 110 ml latte intero
  • 50 g zucchero semolato
  • 50 g burro morbido
  • 3 g lievito di birra secco/ 10 g lievito di birra fresco
  • 70 g granella di nocciole tostate
  • 300 g crema spalmabile di nocciole
  • 2-3 cucchiai di gocce di cioccolato
Procedimento
  1. Fate sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido. Riunite le farine in una ciotola capiente, aggiungeteci lo zucchero, il lievito con il latte, rompetevi dentro un uovo e cominciate ad impastare velocemente con un cucchiaio. Aggiungete il sale ed il burro ammorbidito, un pezzetto alla volta, avendo cura di non aggiungerne ancora fino a quando il precedente non è stato completamente assorbito.
  2. Impastate per almeno 10 minuti: l’impasto dovrà risultare elastico, omogeneo e ben incordato.
  3. Riponete l’impasto nella ciotola leggermente imburrata e copritelo con pellicola alimentare. Lasciatelo lievitare per 2-3 ore; dovrà raddoppiare di volume.
  4. Una volta lievitato, rovesciate l’impasto su di una spianatoia e stendetelo, formando un rettangolo delle dimensioni di circa 40×30 cm.
  5. Spalmate la superficie della brioche con la crema di nocciole, poi distribuitevi sopra le gocce di cioccolato e la granella di nocciole tostate.
  6. Arrotolate l’impasto partendo dal lato più lungo. Una volta ottenuto un rotolo, incidetelo lungo il senso della lunghezza e tagliatelo in due metà. Intrecciate le due metà, chiudete le estremità e ponete la brioche così ottenuta all’interno di uno stampo da plumcake.
  7. Coprite con un canovaccio umido e lasciate lievitare per circa altri 60-90 minuti.
  8. Preriscaldate il forno statico a 190°C/ ventilato a 160°C e infornate la babka ben lievitata. Cuocetela per circa 30-35 minuti. Lasciatela intiepidire prima di tagliarla a fette.

 

Ben chiuso in un sacchetto per il pane o una busta di nylon, questa babka alla crema di nocciole si conserva morbida per 2-3 giorni. Potete utilizzare la fantasia ed arricchire la farcia con ciò che più vi piace.


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i canali social, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifate una delle mie ricette, scattate una foto e  taggatemi su Instagram con l’hashtag #cinnamonloverblog. Sarei felice di vedere i vostri scatti!

Continue Reading

Kringle estone al miele, noci e cannella

“Oh the weather outside is frightful, but the fire is so delightful and since we’ve no place to go let it snow, let it snow, let it snow! ” 

Manca davvero pochissimo a Natale, chissà se sarà un bianco Natale! Beh per ora di neve non se ne è proprio vista! In compenso si può dire che è arrivato il freddo, quel freddo invernale che ti gela le punte dei piedi, che ti fa arrossire le guance e che ti fa venire voglia di rifugiarti all’interno al calduccio a sorseggiare cioccolata calda e a mangiare brioches.

Già perché oggi voglio parlarvi proprio di brioches! Ma non di una brioche qualunque. Parlo del kringle estone. Questa brioche dalla forma circolare che ricorda una sfarzosa ghirlanda è tipica del Nord Europa dove “Kringle” in norvegese significa appunto “chiocciola”. L’impasto viene farcito, arrotolato ed intrecciato e poi gli viene data la forma tonda finale. Il risultato è una brioche sofficissima, deliziosamente profumata e leggermente croccante in superficie per merito della caramellizzazione dello zucchero nella farcia e arricchita dal sapore delle noci. Ho pensato di proporvela proprio perché la forma ricorda proprio quella di una ghirlanda che, se decorata con un fiocco, può trasformarsi in un regalo DIY molto goloso per le feste. Ogni variante è comunque lecita, potete farcirla di marmellata, gocce di cioccolato o crema ma è Natale e ormai sapete quanto io ami le spezie, specialmente in questo periodo.

Come ogni preparazione lievitata anche questo Kringle richiede un minimo di pazienza che il lievito agisca ma a parte questo, non è una ricetta complessa. Il profumo alla fine vi ripagherà dell’attesa. Sapete poi cosa dovete fare? Scaldate l’acqua, preparatevi una bella tazza di tea, lasciate da parte ogni pensiero, sedetevi e assaporate una fetta di questo dolce squisito. Ormai è fino anno, direi che ce lo siamo meritati!

Ingredienti per la brioche

300 g farina 0

120 ml latte

30 g burro

1 cucchiaio di miele d’acacia

1 uovo intero

3 g lievito di birra secco

scorza di mezza arancia o di limone non trattati

Per la farcitura

50 g burro

2 cucchiai di zucchero semolato

2 cucchiai di zucchero integrale di canna o zucchero muscovado scuro

1 cucchiaino scarso di cannella in polvere

50-60 g noci (già private del gheriglio)

latte per spennellare q.b.

miele d’acacia q.b per lucidare

1) In una ciotola capiente versate la farina, l’uovo, la scorza d’arancia, il miele e il lievito di birra secco ( se usate quello fresco abbiate cura di scioglierlo nel latte tiepido prima di aggiungerlo al resto degli ingredienti). Unite il latte tiepido e cominciate ad impastare fino a formare una palla. Trasferite l’impasto su di una spianatoia e lavoratelo energeticamente per una decina di minuti. Incorporate il burro poco per volta, aggiungendone ancora non appena il precedente è stato completamente assorbito. Formate una palla e ponete l’impasto in una ciotola leggermente unta; coprite con pellicola per alimenti e lasciate lievitare in un luogo caldo per 1 ora e mezza/ 2 ore o comunque fino al raddoppio.

2) Per la farcitura alla cannella, versate in una ciotola il burro morbido, gli zuccheri e la cannella in polvere e amalgamate bene con un cucchiaio fino a formare una pasta densa. A parte, rompete le noci e tritatele grossolanamente.

3) Avvenuta la prima lievitazione, rovesciate l’impasto all’arancia sul piano di lavoro e stendetelo con l’aiuto di un mattarello formando un rettangolo delle dimensioni di circa 30×40 cm. Spalmate la crema al burro e cannella su tutta la superficie e distribuite le noci. Avvolgete su se stesso l’impasto e arrotolatelo dal lato lungo. Ottenuto un rotolo, incidetelo e tagliatelo a metà nel senso della lunghezza. Intrecciate le due metà e chiudete le estremità formando una sorta di ghirlanda.

4) Trasferite il vostro kringle su una teglia, copritelo con pellicola e lasciate lievitare per altri 60 minuti.

5) Spennellate il lievitato con poco latte o panna e infornate in forno preriscaldato statico a 180°C ( o ventilato 160°C) per 30 minuti.

6)  Sfornate il kringle e lucidatelo con poco miele d’acacia che avrete precedentemente sciolto sul fuoco. Lasciate intiepidire e servite.

dpp_0615

dpp_0616

Buone feste!

Se questa ricetta ti è piaciuta e vorresti vederne delle altre allora iscriviti al mio website e seguimi tramite i canali social, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto e  taggami su Instagram con l’hashtag #cinnamonloverblog 

 

Continue Reading

Cinnamon rolls

Cari lettori,

leggendo il nome del mio blog, potete ben capire la mia irrefrenabile passione per la cannella! Anche se il periodo natalizio è oramai concluso, l’inebriante profumo della cannella continua ad accompagnare i miei pomeriggi e le mie merende. Ecco che allora, qualche giorno fa, ho deciso di sperimentare una ricetta che volevo provare da tempo: quella dei cinnamon rolls.

Sono dei dolcetti di origini svedesi ma che sono diventati molto comuni anche in America e nei paesi anglosassoni, formati da una morbida pasta brioche arrotolata e farcita con un ripieno di burro, zucchero di canna e cannella. Ovvio che la cannella deve piacere per poter assaporare questo dolce ma se questa spezia non vi fa impazzire, nulla vieta di sostituire il ripieno con dello zucchero bianco e della scorza di limone grattugiata.

Ottimi per la colazione, consiglio di cuocerli la sera prima e conservarli sotto una campana di vetro per averli freschi la mattina successiva. Gli amanti della cannella fra voi non potranno resistervi!

Per circa 12 cinnamon rolls:
Per l’impasto:
  • 250 g farina manitoba;
  • 200 g farina 0;
  • 75 g burro;
  • 220 ml latte;
  • 2 cucchiaini di scorza d’arancia biologica;
  • 1/2 cucchiaio di miele;
  • 75 g zucchero semolato;
  • 5 g lievito di birra secco;
  • 1 uovo.
Per la farcia:
  • 75 g burro morbido;
  • 80 g zucchero di canna integrale (tipo muscovado);
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere.
Per la glassa (facoltativo):
  • 100 g zucchero a velo;
  • acqua bollente q.b.

 

Per cominciare, setacciate le farine all’ interno del cestello di una planetaria ( oppure fate l’impasto a mano in una ciotola capiente), aggiungete di seguito il lievito, lo zucchero ed il miele. A parte in un pentolino versate latte e aggiungervi il burro e portate il tutto sul fuoco medio-basso, fino a quando il burro sarà sciolto; rimuovete dal fornello e aggiungete al composto la scorza d’arancia grattugiata ( il burro è un ottimo veicolatore di aromi!). Ora lasciate il latte ad intiepidire.

Quando il latte sarà tiepido, versatelo sulle farine e azionate la macchina, munita di gancio ad uncino ed infine aggiungete anche l’uovo intero. Ora lasciate impastare( almeno 10 minuti) fino a quando l’impasto sarà ben omogeneo, liscio e si sarà, come si dice in gergo, incordato al gancio. Formate una palla e rimettetela in una ciotola, sigillata con pellicola. Lasciate lievitare per almeno 2 ore nel forno spento ma con la luce accesa.

Intanto che l’impasto lievita, dedicatevi alla farcia: ammorbidite il burro con una spatola, aggiungetevi lo zucchero di canna e la cannella e mescolate bene il tutto. Una volta che l’impasto avrà raddoppiato il proprio volume, stendetelo, con l’aiuto di un matterello, su di una spianatoia leggermente infarinata e formate un rettangolo delle dimensioni di circa  35x 25 cm e con uno spessore di mezzo centimetro. Stendete la farcia su tutta la superficie con una spatola e poi, partendo dal lato più lungo, arrotolate l’impasto. Ora, con un coltello ben affilato, tagliate 12 girelle di 3 cm circa di spessore e disponetele ben distanziate su una teglia rivestita di carta forno.

Coprite la teglia con un canovaccio pulito e lasciate lievitare per un’altra ora. Preriscaldate il forno ventilato a 160°C (180°C per quello statico) ed infornate per circa 20 minuti fino a quando i cinnamon rolls assumeranno un ben colore ambrato. Una volta cotti, trasferiteli su una gratella a raffreddare.

Preparate la glassa mescolando lo zucchero a velo con acqua bollente quanto basta per ottenere una glassa fluida. Mettete la glassa all’interno di un conetto di carta forno e glassate le brioche con uno zig zag.

I vostri cinnamon rolls sono pronti da gustare per cominciare una giornata all’ insegna del buon umore!

IMG_3552        IMG_3595

IMG_3586       IMG_3577

Continue Reading