Plumcake al cacao e cuore di cocco

Ricordate i “bounty”? Sì, quei famosi cioccolatini dall’involucro di cioccolato al latte e un ripieno dolce e cremoso al cocco. Io ne andavo letteralmente pazza da bambina. Erano il must dell’estate, l’unico problema era che era difficile limitarsi a mangiarne solo uno. Dopotutto si sa: cocco e cioccolato, una combo perfetta!
La ricetta che vi propongo oggi è una di quelle che impazzano nel web e che meritano decisamente di essere provate almeno una volta. E dal momento che si tratta di una torta che ricorda il sapore di questi cioccolatini, potevo non realizzarla?! Un avvolgente impasto al cacao racchiude un ripieno goloso al cocco dando vita ad un plumcake buonissimo, che si scioglie in bocca da quanto è soffice. Non serve neanche vi dica che è stato spazzolato in meno di 48 ore.
Pochi ingredienti per un dolce adatto ad una merenda sfiziosa o a una colazione parecchio “self-indulgent”. Fetta dopo fetta, la bontà di questo plumcake vi conquisterà, ne sono certa.
Come sempre, vi lascio qualche consiglio per una riuscita ottimale:
  • Montate a lungo il burro insieme allo zucchero; questo passaggio conferirà al plumcake maggior sofficità e morbidezza. Se il burro dovesse non essersi ammorbidito abbastanza, aggiungetevi qualche cucchiaio di rum.
  • La panna nell’impasto dona una texture compatta ma molto umida, per questo vi consiglio di preferirla. Nel caso in cui voleste ometterla, potete tranquillamente sostituirla con il latte.
  • Il ripieno al cocco avrà una consistenza che tende a sbriciolarsi. Versatelo nello stampo e compattatelo con il dorso di un cucchiaio, cercando di creare un cilindro centrale in modo tale che ogni fetta avrà il proprio cuore cremoso.

5 from 1 reviews
PLUMCAKE AL CACAO E CUORE DI COCCO
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Un sofficissimo impasto al cacao racchiude un ripieno goloso di cocco dando vita ad un plumcake buonissimo, che si scioglie in bocca e che ricorda il sapore dei famosi cioccolatini "bounty". Difficile resistere a una seconda fetta!
Author:
Tipo di ricetta: Dolci da colazione, Merenda, Plumcakes
Dosaggio: Per uno stampo da plumcake di 25 cm
Ingredienti
  • PER L'IMPASTO AL CACAO:
  • 100 g burro morbido
  • 160 g zucchero
  • 4 uova + 1 tuorlo
  • 230 g farina "00"
  • 35 g cacao amaro
  • 100 ml panna fresca (oppure latte intero)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 cucchiai di rum
  • 30 g gocce di cioccolato per decorare
  • PER IL RIPIENO AL COCCO
  • 150 g farina di cocco
  • 1 albume
  • 100 ml di panna fresca
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • 80 g zucchero
Procedimento
  1. PER IL RIPIENO AL COCCO: in una ciotola capiente unire la farina di cocco, lo zucchero, l'amido, la panna liquida e amalgamare il tutto con un cucchiaio.
  2. Montare a neve e incorporare l'albume nell'impasto al cocco; una volta pronto mettere il ripieno da parte.
  3. PER L'IMPASTO DEL PLUMCAKE: separare i tuorli dagli albumi.
  4. Montare gli albumi a neve e mettere da parte.
  5. Montare il burro morbido insieme allo zucchero fino a quando diverrà bianco e spumoso. Aggiungere il rum e i tuorli d'uovo, uno alla volta.
  6. Setacciare la farina e il cacao.
  7. Alternare le polveri alla panna (o latte) e mescolare il composto fino a quando sarà ben amalgamato.
  8. In ultimo, incorporare delicatamente gli albumi dal basso verso l'alto, facendo attenzione a non smontare il composto.
  9. Versare metà dell'impasto al cacao nello stampo da plumcake (precedentemente foderato con carta forno).
  10. Distribuire il ripieno al cocco, compattandolo con un cucchiaio.
  11. Coprire con la seconda metà di impasto al cacao, livellare la superficie e decorare con le gocce di cioccolato.
  12. Cuocere il plumcake in forno preriscaldato a 180°C, in modalità statica, per 45 minuti.
  13. Una volta cotto, fare raffreddare il dolce su una gratella prima di sformarlo e tagliarlo a fette.

 

Il plumcake al cacao e cuore di cocco si conserva ben coperto in frigo per 2-3 giorni.

Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i social media, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto ed usa l’hashtag #cinnamonloverblog . Farai parte della mia gallery su Instagram! 

Continue Reading

Crostata di ricotta, cioccolato e arancia candita [ricetta tipica della Pasqua]

Già Pasqua?! Ma come è possibile? Pare ieri che finivamo di smaltire gli ultimi panettoni rimasti in dispensa e siamo già alle prese con lo scarto delle uova di cioccolato. Il tempo vola, non sia mai però che mi faccio trovare impreparata.

Quest’anno trascorrerò una Pasqua alternativa, a spasso fra l’architettura e l’arte di una fra le più importanti capitali europee: Madrid. Prima di partire, ci tenevo a farvi gli auguri e a lasciarvi una squisita ricetta a tema, che potreste aver voglia di preparare in questo periodo. Sul blog trovate già la Colomba Pasquale con procedimento veloce e gli Hot Cross Buns, ora invece vi propongo un dolce della tradizione che conquista per la sua semplicità.

La crostata di ricotta, cioccolato e arancia candita è un dolce d’ispirazione meridionale che trova sempre spazio sulle tavole italiane, nel periodo che precede la Pasqua e che viene apprezzata in molte regioni per la sua genuinità. Un guscio di frolla al profumo di limone, croccante e friabile, avvolge una deliziosa crema di ricotta, arricchita dalle note decise del cioccolato e dell’arancia candita. Una combo, quella fra ricotta e burrosa pasta frolla, che è un’autentica armonia di sapori e che vi farà desiderare ben più di una fetta ( ve lo garantisco!).

Personalmente adoro le torte con la ricotta: cremose, morbide, avvolgenti e dalla dolcezza inconfondibile! Al Sud poi è un ingrediente di casa, basti pensare alla pastiera, alla cassata, ai cannoli siciliani, alle sfogliatelle… e chi più ne ha più ne metta! 

Preparare una crostata di ricotta perfetta è semplice; basterà seguire alcune piccole accortezze:

  • LA FROLLA: per ottenere una pasta frolla friabile e che si scioglie in bocca, utilizzate il metodo della “sabbiatura”. Inserite la farina nel boccale del mixer insieme al burro e azionate la macchina per pochi istanti fino a che il composto somiglierà a sabbia appunto. In alternativa, potete eseguire questo passaggio anche a mano, impastando delicatamente con le punte delle dita per non scaldare troppo l’impasto. In entrambi i casi il segreto per una buona frolla è impastare per il più breve tempo possibile.
  • LA CREMA DI RICOTTA: utilizzate una ricotta fresca e possibilmente di buona qualità. Per darle un gusto ancora più deciso, aromatizzate la crema con ciò che preferite. Io ho utilizzato della cannella in polvere che ci sta molto bene ma potreste anche usare della scorza d’arancia o di mandarino come variante.
  • LA COTTURA: la crostata non deve scurire eccessivamente mentre cuoce. Se dovesse scurirsi velocemente, copritela con un foglio di pellicola d’alluminio. Verificatene sempre la cottura con uno stecchino, tenendo presente che l’interno tende comunque a restare un po’ umido.

A Pasqua farete un figurone presentando questo dessert. E se ne avanza? Incartatela per bene e portatevela dietro al tradizionale picnic di Pasquetta. Sono certa che non ne resterà nemmeno una briciola!


5 from 1 reviews
Crostata di ricotta, cioccolato e arancia candita
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
La crostata di ricotta, cioccolato e arancia candita è un dolce che si prepara nel Sud Italia nel periodo che precede la Pasqua e non solo, apprezzato per la sua genuinità ed il suo gusto inconfondibile. Una frolla al limone, croccante e friabile, avvolge una deliziosa crema di ricotta al profumo d'agrumi creando un'armonia di sapori sublime.
Author:
Tipo di ricetta: Crostate & Pies, Ricette di Pasqua, Dessert
Dosaggio: Per 8-10 porzioni
Ingredienti
  • PER LA FROLLA AL LIMONE:
  • 300 g farina "00"
  • 100 g zucchero a velo
  • 150 g burro freddo
  • la scorza di un limone non trattato
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo medio
  • ½ cucchiaino di lievito per dolci
  • PER LA CREMA DI RICOTTA:
  • 300 g ricotta vaccina fresca
  • 120 g zucchero
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di cannella in polvere
  • 75 g gocce di cioccolato fondente
  • 40 g arancia candita a pezzetti (facoltativo)
Procedimento
  1. Nel boccale di un mixer, inserire la farina, lo zucchero a velo, il sale, il lievito in polvere ed il burro freddo a cubetti.
  2. Azionare il robot per alcuni istanti sino ad ottenere un composto sabbioso.
  3. Aggiungere la buccia grattugiata del limone, l'estratto di vaniglia ed infine l'uovo. Azionare la macchina ancora per qualche secondo fino a che comincerà a formarsi un impasto omogeneo.
  4. Prelevare la frolla, formare un disco appiattendolo con le mani e avvolgere l'impasto nella pellicola per alimenti. Riporlo in frigorifero per mezz'ora a riposare.
  5. In una ciotola capiente versare la ricotta, aggiungere lo zucchero e rompere un uovo. Amalgamare il tutto con una frusta sino ad ottenere una crema liscia e setosa.
  6. Profumare la crema di ricotta con la cannella in polvere. In ultimo, distribuire le gocce di cioccolato e l'arancia candita.
  7. Stendere la frolla con l'aiuto di un mattarello, cercando di darle una forma circolare ed uno spessore di circa 5 mm. Adagiare delicatamente la pasta frolla in uno stampo da crostata del diametro di 22-24 cm, facendola aderire perfettamente alle pareti. Rimuovere i bordi di pasta in eccesso.
  8. Versare e distribuire la crema di ricotta all'interno del guscio di frolla.
  9. Stendere nuovamente la pasta avanzata e ricavare delle losanghe dello spessore di 2.5 cm circa. Decorare così la crostata, formando un reticolato in superficie.
  10. Porre la crostata di ricotta in frigo per 1 ora prima di passare alla cottura.
  11. Preriscaldare il forno in modalità statica a 180°C e cuocervi la crostata per i primi 20 minuti. Poi abbassare la temperatura a 160°C e proseguire la cottura per ulteriori 30-35 minuti.
  12. Una volta cotto, lasciare raffreddare completamente il dolce prima di tagliarlo a fette.


 

 

TANTI AUGURI DI BUONA PASQUA!

La crostata di ricotta, cioccolato e arancia candita si conserva a temperatura ambiente, sotto una campana di vetro, per 2-3 giorni.

Per gustarla al meglio, consiglio di lasciare che si raffreddi completamente, in modo tale che poi sia facile tagliare le fette. 


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i social media, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto ed usa l’hashtag #cinnamonloverblog . Farai parte della mia gallery su Instagram! 

Continue Reading

Chocolate Layer Cake

Il Regno Unito è la patria delle famose e vertiginose torte a strati! Basta fare una passeggiata tra le vie del centro di Londra per rendersene conto: le vetrine delle bakery londinesi sono letteralmente invase da dolcetti di ogni tipo, fra i quali spiccano alzatine colorate che sorreggono queste torte eleganti, sontuose e decisamente scenografiche. Strati di torta che si alternano a strati di crema sino a sfidare la gravità e le leggi della fisica!

Ho fatto alcune ricerche, ho messo assieme le ricette giuste e finalmente ho provato a realizzarne una anch’io. Ovviamente non potevo che provarla nella versione al cioccolato, dal momento che sono un’inguaribile golosa. E così è nata la Chocolate Layer Cake: una torta che si presta ad essere realizzata per le grandi occasioni, i compleanni e per tutto ciò che merita di essere festeggiato. Come direbbero gli inglesi infatti questa torta è un vero e proprio “labour of love”, decisamente impegnativa ma per nulla impossibile.

Da quando ho aperto il blog, ho cercato di proporre ricette veloci perché so perfettamente che spesso e volentieri il tempo manca. La mia passione però è sempre stata la pasticceria, quindi ogni tanto un ritorno alle origini non può che farmi piacere. E poi, volete mettere soffiare le candeline su una torta così, che soddisfazione eh!?

Come base ho scelto la chiffon cake al cacao, una torta americana estremamente alta e soffice, che di solito viene cotta nello stampo del classico ciambellone e che questa volta ho cotto in delle normali tortiere con cerchio apribile. Poi ho farcito ed ho stuccato esteriormente la torta con una crema al mascarpone deliziosa. Infine ho fatto colare la ganache al cioccolato in cima per ottenere l’effetto della gocciolatura, tipico delle drip cake. Non mentirò: l’effetto finale è piuttosto spettacolare!

Una bomba calorica… questo è certo! Comunque è piaciuta a tutti fortunatamente! Non c’è nulla da fare, il cioccolato vince sempre e resta decisamente una garanzia.

Ho voluto riportare qui la ricetta il prima possibile perché una torta così merita di essere fatta e rifatta. E voi per chi la preparereste? E per quale occasione? Dai, raccontatemelo che sono curiosa!

 

5 from 1 reviews
Chocolate Layer Cake
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Una layer cake in vero stile British, degna delle vetrine delle migliori bakery del Regno Unito. Elegante, alta e sicuramente molto scenografica, perfetta per celebrare i compleanni e le grandi occasioni!
Author:
Tipo di ricetta: English Baking, Drip cake, Layer Cake, Dessert
Dosaggio: Per circa 16-20 persone
Ingredienti
  • PER LA BASE DI CHIFFON CAKE AL CACAO:
  • 6 uova
  • 300 g zucchero semolato
  • 240 g farina "00"
  • 60 g cacao amaro in polvere
  • 130 ml olio di semi
  • 180 ml acqua tiepida
  • 2 cucchiai grandi di rum chiaro
  • 1 bustina di lievito per dolci vanigliato (16 g)
  • 1 pizzico di sale
  • ½ fialetta di aroma al rum oppure 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • PER LA CREMA AL MASCARPONE:
  • 875 g mascarpone fresco
  • 450 g panna fresca da montare
  • 150 g latte condensato
  • PER LA GANACHE AL FONDENTE:
  • 150 g cioccolato fondente al 70% di cacao minimo
  • 200 ml panna fresca da montare
  • PER LA DECORAZIONE:
  • cioccolatini e wafer misti a scelta q.b.
Procedimento
  1. Preriscaldate il forno a 160°C in modalità statica.
  2. Preparate la base della torta: rompete le uova e dividete gli albumi dai tuorli.
  3. In una ciotola capiente inserite la farina setacciata, lo zucchero, il cacao amaro in polvere, il lievito per dolci ed un pizzico di sale. Mescolate gli ingredienti secchi con un cucchiaio poi unitevi i tuorli d'uovo, l'olio di semi, l'acqua ed il rum. Amalgamate il tutto con una frusta sino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
  4. Separatamente, montate gli albumi a neve ferma ed uniteli all'impasto al cacao con movimenti dal basso verso l'alto, avendo cura di non smontare il composto.
  5. Dividete l'impasto della chiffon cake fra 2 tortiere del diametro di 20 cm, entrambe foderate con carta forno solo alla base.
  6. Infornate le torte per circa 60-70 minuti e verificatene la cottura con uno stecchino. Lasciatele poi raffreddare completamente.
  7. Preparate la crema al mascarpone: ponete ciotola e fruste in frigorifero per mezz'ora prima di iniziare.
  8. Versate, mascarpone, panna e latte condensato nella ciotola ed azionate lo sbattitore elettrico per alcuni minuti fino a quando osserverete la crema addensarsi. Mettete la crema pronta in frigo sino al momento dell'utilizzo.
  9. Per la ganache, versate la panna fresca in un pentolino e scaldatela su fiamma bassa fino a portarla quasi ad ebollizione, poi spegnete il fuoco.
  10. Tritate grossolanamente a coltello il cioccolato fondente, poi unitelo alla panna calda e mescolate vigorosamente per farlo sciogliere ed ottenere una glassa liscia e priva di grumi.
  11. Lasciate raffreddare la ganache a temperatura ambiente.
  12. Assemblate la torta: rimuovete le torte dagli stampi e tagliate ciascuna orizzontalmente a metà per ottenere così 4 strati.
  13. Alternate ogni strato di torta ad uno di crema al mascarpone, poi stuccate completamente la layer cake con la crema avanzata. Mettete la torta in frigo a raffreddare per circa un'ora prima di proseguire con la decorazione.
  14. Versate la ganache in cima alla torta e lasciate che coli lungo i fianchi. Guarnitela infine a piacere con cioccolatini, pezzi di wafer e biscottini.

 

Conservate la Chocolate Layer Cake in frigorifero e consumatela entro 2-3 giorni. Consiglio di ultimare la torta con la ganache e la decorazione poco prima di servirla.

Un’idea originale potrebbe essere quella di acquistare separatamente dei cake topper per le vostre torte, in maniera tale da poterle personalizzare a seconda delle vostre esigenze. 


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i social media, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto ed usa l’hashtag #cinnamonloverblog . Farai parte della mia gallery su Instagram! 

Continue Reading