Torta alle carote, cocco e mandorle, glassata al cioccolato fondente

Quanto è bello svegliarsi la mattina e sapere che c’è una torta che è lì, sul tavolo della cucina, che ti aspetta per darti il buongiorno? Io lo trovo stupendo! Specialmente se è una torta al cioccolato. Ti dà tutta la carica che ti serve per alzarti dal letto e affrontare la vita!  A proposito di cioccolato, non conosco miglior medicina per il buonumore di questa miracolosa sostanza ed è risaputo che mangiando un buon cioccolato fondente si sviluppa la serotonina, cosa che sicuramente fa cominciare la giornata con il piede giusto! “La vita è come il cioccolato: è l’amaro che fa apprezzare il dolce”- dice il saggio, ed è vero.  Non possiamo aspettarci che ci siano solo cose belle ma dobbiamo fare l’impossibile per imparare a riconoscerle, ad afferrarle con le mani, a viverle fino in fondo.  Abbiamo l’obbligo verso noi stessi di credere nei nostri sogni e di correre per raggiungerli. Non senza prima aver preso una fetta di torta però!

Quella che vi propongo per addolcire le vostre merende estive è senza latte, senza burro e glutenfree. E’ la torta di carote, cocco e mandorle glassata al cioccolato. L’interno umido e delicato è ricoperto da una golosissima e libidinosa glassa al cioccolato fondente che si scioglie in bocca. Al primo morso è entrata di diritto nella top 10 delle mie torte preferite, tanto che ho saputo subito che sarebbe finita dritta dritta su questi schermi. Una torta così buona non si può fare altro che condividerla!

 A casa mia è finita in un lampo. Poco male comunque perché si prepara in soli 10 minuti in un mixer: tutti gli ingredienti dentro la ciotola ed il gioco è fatto! E’ talmente irresistibile che scommetto che accontenterà anche i palati più esigenti!

Ingredienti per una torta da 8 porzioni:

3 uova medie

300 g carote ( al netto degli scarti)

150 g zucchero di canna

150 g farina di cocco

150 g mandorle spellate e tostate

1 bustina di lievito per dolci

150 g cioccolato fondente ( 70% cacao min o oltre)

100 ml panna fresca da montare ( facoltativo)

1 cucchiaio di cocco rapè per la decorazione

1) Nella tazza del frullatore munito di lame in acciaio inserite le mandorle, precedentemente tostate, insieme allo zucchero di canna e tritatele finemente. Trasferitele in un’altra ciotola e mettetele da parte.

2) Inserite ora le carote nel mixer e tritate finemente anche queste. Unite le mandorle con lo zucchero, la farina di cocco, le uova e il lievito e azionate il mixer per 5 minuti. Il composto che otterrete sarà piuttosto compatto ma è giusto sia così.

3) Trasferite l’ impasto all’interno di una tortiera del diametro di 20 cm, rivestita precedentemente con carta forno, e livellate bene la superficie.

4) Infornate in forno preriscaldato a 180°C in modalità statica per 45-50 minuti. Una volta cotta, lasciatela raffreddare.

5) Preparate la glassa fondendo il cioccolato fondente a bagnomaria; una volta fuso aggiungetevi la panna fresca liquida e amalgamate il tutto. Se non volete utilizzare la panna, glassatela unicamente con il cioccolato fuso. Cospargete la torta ormai fredda con la glassa al cioccolato fino a coprirla interamente. Decorate la superficie con i rebbi di una forchetta e distribuite un po’ di farina di cocco su tutto il bordo.

 

 

 

Conservate la torta di carote, cocco e cioccolato in frigorifero sotto una campana di vetro per 3-4 giorni al massimo. Essendo una torta umida, gustata fredda è ancora più buona.

Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i canali social, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifate una delle mie ricette, scattate una foto e  taggatemi su Instagram con l’hashtag #cinnamonloverblog . Sarei felice di vedere i vostri scatti!

Continue Reading

Galette integrale di mele e mirtilli

Avete presente quei pomeriggi nei weekend d’Autunno, quando l’unica cosa che si ha voglia di fare è rilassarsi in divano con una copertina e una tazza di cioccolata? Ecco, io metto da parte il divano e piuttosto accendo il forno. Sarà, ma per me non c’è fine settimana, senza un impasto morbido, una torta che cresce in forno o il profumo dei biscotti che aleggia per casa.  E non c’è profumo migliore per me di quello delle mele unite alla cannella!

Questa crostata è nata proprio in uno di questi momenti, dalla voglia di annusare il dolce nell’aria. Premetto che non sono vegana ma mi piace sperimentare ricette con ingredienti diversi dai soliti per tanto questa volta ho optato per una versione di galette più rustica e light. Infatti non contiene farine raffinate, zuccheri raffinati, latticini e nemmeno uova. Dato che preparo dolci molto spesso, ogni tanto la mia coscienza mi impone di limitare i grassi e di preparare qualcosa ad impatto calorico inferiore alla norma! 

Le dosi che vi do sono semplicemente una linea guida. In realtà potete scegliere anche farine di altri tipi, quinoa, grano saraceno, castagne e così via. Va bene anche la farina 00, se la preferite come gusto e non avete esigenze dettate dalla dieta. Anche il ripieno può essere variato, a seconda della frutta di stagione e dei vostri gusti. A parte queste piccole modifiche, questo rimane un dolce veloce, poco pretenzioso ma in grado di addolcire le giornate più uggiose di questo mese. Non ci resta dunque che accendere il forno!

dpp_0408

Per la brisée integrale vegan

125 g farina integrale

125 g farina di farro

125 g zucchero integrale di canna

60 g acqua

35 g olio di semi di mais

30 g olio d’oliva

1 cucchiaino scarso di lievito

 1 pz di sale

Per la farcia

3 mele renette

1 cucchiaio di zucchero di canna

mezzo cucchiaino di cannella in polvere

succo di mezzo limone

1 cucchiaino di amido di mais

80 g mirtilli freschi

1) Per la pasta brisée, unite in una ciotola le farine, il lievito ed il sale. In un’altro contenitore versate l’olio di semi, l’olio d’oliva, l’acqua e lo zucchero di canna ed emulsionate bene il tutto. Versate ora gli ingredienti liquidi in quelli secchi e amalgamate con le mani fino ad ottenere un impasto compatto. Coprite la pasta con pellicola trasparente e fatela riposare in frigorifero per un paio d’ore.

2) Nel frattempo pelate le mele e tagliatele a fettine sottili, trasferitele in una terrina. Bagnatele con il succo di limone e aggiungete lo zucchero di canna, l’amido di mais e la cannella in polvere. Unite anche i mirtilli e mescolate il tutto.

3) Stendete la pasta brisée piuttosto sottile, disponete il ripieno sulla pasta lasciando qualche cm di pasta esterna per creare i bordi e ripiegate i bordi verso il centro, “abbracciando” le mele. Infornate in forno caldo a 170°C per circa 30-40 minuti.

4) Servite la galette integrale di mele e mirtilli ancora tiepida. Con una tazza di tea a merenda oppure con una pallina di gelato alla vaniglia come dessert!

Questa crostata si conserva sotto una campana di vetro per 1- 2 giorni, non di più altrimenti la base si ammorbidirà troppo a causa dell’umidità rilasciata dalla frutta. In tal caso, vi consiglio di ripassarla in forno a 200°C per un quarto d’ora.

dpp_0399

dpp_0400dpp_0463

dpp_0401

Se questa ricetta ti è piaciuta e vorresti vederne delle altre allora iscriviti al mio website e seguimi tramite i canali social, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto e  taggami su Instagram con l’hashtag #cinnamonloverblog. 


SCROLL DOWN FOR ENGLISH VERSION

APPLE Blueberry WHOLEmEAL GALETTE

dpp_0404

I love apples in cakes and pies! It’s not Autumn if you don’t have an apple pie cooling down on the counter. They simply add a lot of flavours to bakes and they give a nice moisture when added to a cake batter. They are definitely one of my favourite fruits when it comes to baking!

Last weekend I wanted to try something different, something new and I made a vegan galette. I’m not vegan myself but I do like experimenting and using different ingredients than the usuals. This time I made a galette which is completely refined flour-free, refined sugar-free and dairy-free. It contains a lot of fibers and it’s the fair compromise if you are on a diet but you don’t want to miss out on the dessert!

It’s Autumn so I went for an apple blueberry one which is a classic! Though, the recipe I’m giving you is very versatile: feel free to use any kind of flour you like or to modify the filling according to your taste and to the fruits in season. But now, let’s get baking!

Ingredients

125 g whole wheat flour

125 g spelt flour

125 g light muscovado sugar

60 g water

35 g vegetable oil

30 g olive oil

1 pinch of salt

1 tsp baking powder

For the filling

3-4 medium apples

1 tbsp cane sugar

juice of half a lemon

1 tsp corn starch

1/2 tsp cinnamon

80 g blueberries

1) In a bowl, add your flours, baking powder and salt. In a separate bowl whisk together the olive oil, water, vegetable oil and sugar. Now pour the liquid ingredients into the dry ingredients and stir everything together until it comes together. Form dough into a disk. Cover in cling wrap and pop it into the fridge for at least two hour.

2) Meanwhile prepare the filling. Peel and core the apples and cut them into thin slices. Combine apples, blueberries, sugar, cinnamon, corn starch and lemon juice and stir everything together.

3) Preheat the oven to 170°C. Roll out your pastry quite thinly, arrange the apple blueberry mixture on the dough leaving a few cm from the border. Gently fold the edges over the filling.

4) Bake it for 30-40 minutes or until the crust is slightly brown and crisp. Leave it to cool on a wire rack. Serve it still warm with a nice dollop of ice cream.

Store your galette under a glass bell for no more than a couple of days or the moisture in the fruit will make the bottom soggy.

I hope you enjoyed this recipe and if you did, don’t forget to leave a comment below and follow me on social media, by clicking in the upper right-end corner of my home page. See you there!

If you decide to make one of my recipes, take a nice picture and tag me on Instagram with the hashtag #cinnamonloverblog . I’ll be delighted to see your bakes!

 

Continue Reading

Torta morbida alle fragole

Avete presente quelle mattine di primavera con un sole alto e splendente in cielo? Quelle mattine in cui il bel tempo vi infonde quella energia e voglia di fare? A me, ultimamente capita spesso e volentieri e ovviamente questa energia la impiego nel preparare torte!

L’ultima che ho provato è stata questa torta di fragole morbidissima, davvero una nuvola! Proprio un dolcino leggero, senza latticini e perfetto per queste giornate tiepide. Ringrazio Simona di TAVOLARTEGUSTO per la magnifica ricetta; lei per aromatizzare la torta utilizza la scorza grattugiata di limone ma io, non avendo in casa limoni non trattati da utilizzare ( ahimè… ho già finito quelli biologici del mio albero!), ho optato per la cara vecchia bacca di vaniglia, che dona un aroma altrettanto delicato e piacevole.

Questa torta profuma di buono, profuma di cose belle, semplici e di amore. Si, forse starò esagerando e probabilmente è la parte di me che è stata inebriata dal sole primaverile a parlare, eppure la sensazione di gioia che ho provato, estraendo questa torta dal forno ha un che di indescrivibile. Vi presento dunque, la mia ricetta della felicità!

Per una tortiera del diametro di 22-23 cm:

3 uova

150 g zucchero semolato

 70 ml olio di semi

110 g farina 00

70 g fecola di patate

1 cucchiaino colmo di lievito per dolci

1 pizzico di sale

1/2 bacca di vaniglia

270 g fragole fresche e sode (al netto degli scarti)

zucchero a velo q.b.

 

1) Lavate le fragole e tagliatele a spicchi, poi mettetele su della carta assorbente in modo che si asciughino per bene e non rilascino troppa acqua nell’impasto.

2) Montate le uova intere con lo zucchero con uno sbattitore elettrico per almeno 5 minuti o fino a quando avranno triplicato in volume. Incidete la bacca di vaniglia nel senso della lunghezza e, con la punta di un coltello, raschiatene via tutti i semini; aggiungeteli quindi al composto di uova ( un consiglio: fino a poco tempo fa gettavo la bacca, subito dopo averla usata, poi ho scoperto che si può metterla nel contenitore dello zucchero, ottenendo uno stupendo zucchero aromatizzato da usare in altre torte e biscotti).

3) Aggiungete l’olio a filo e continuate a sbattere, infine setacciate anche la farina, la fecola e il lievito e sbattete nuovamente per pochi istanti fino ad ottenere un composto liscio e privo di grumi.

4) Versate l’impasto nella tortiera, precedentemente imburrata ed infarinata e poggiatevi sopra gli spicchi di fragole a raggiera ( non è necessario spingerli nell’impasto, cadranno da soli in fase di cottura).

5) Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 45 minuti (fate sempre la prova stecchino). Una volta cotta ed intiepidita, cospargetela abbondantemente di zucchero a velo. Vi assicuro: una bontà divina! Provare per credere!!!

IMG_8621 IMG_8838

Fatemi sapere se questa ricetta vi è piaciuta con un commento qui sotto e seguitemi sui social, cliccando in alto a destra alla home page del mio sito. Alla prossima ricetta!

Continue Reading