Frollini autunnali alle nocciole e sciroppo d’acero

Si sta come

d’autunno

sugli alberi

le foglie

Così recita la nota poesia di Ungaretti. Così il poeta ci vuole far comprendere quanto la fragilità umana sia pari a quella della natura stessa. Quanto facilmente riusciamo a cadere, proprio come le foglie cadono in Ottobre. Più volte, io stessa mi sono sentita una foglia. Fragile, inerme, disposta a vacillare di fronte alle avversità della vita. Mi sono sempre piaciuti questi versi che, pur celando un sottile velo di malinconia, riescono perfettamente a rispecchiare le nostre perenni incertezze, i nostri dubbi che se non tenuti a bada, ci impediscono di reagire e di riprendere in mano le redini delle nostre vite. Le foglie suggeriscono una delle metafore migliori sulla nostra esistenza.

Parlando di foglie penso alle foglie di questa stagione, scaldate dal sole tiepido di Ottobre, tormentate dal vento che le separa prepotentemente dall’albero ed infine un turbinio dai colori caldi che percorre traiettorie del tutto imprevedibili fino a posarsi a terra e formare un manto variopinto che quasi nasconde l’erba ancora verde. Non è una fra le immagini più poetiche che esistano? E’ quasi una magia che la natura opera di fronte a noi e alla quale magari non prestiamo troppa attenzione.

 Ecco, ora immaginate una distesa di foglie di zucchero e nocciole che si depositano ordinatamente sul vassoio a fianco di teiera fumante; non sarebbe altrettanto bello?! Eh già! Però per questa volta mi sa che la magia la dovrete operare da soli! E allora mani in pasta!

dpp_0516

dpp_0430

dpp_0556

dpp_0456

Con questa dose otterrete 20-25 biscotti piuttosto grandi fatti da una frolla friabile e che racchiude tutto il profumo dell’ autunno. Se preferite, provateli sostituendo le nocciole con mandorle, noci pecan o arachidi. Potete anche congelare la frolla e scongelarla al momento del bisogno. Vi basterà formare i biscotti ed infornarli!

Per 20-25 biscotti grandi

260 g farina 00

100 g granella di nocciole tostate

140 g burro freddo di frigorifero

50 g sciroppo d’acero

90 g zucchero semolato

1 pizzico di sale

2 tuorli d’uovo

1) In un robot da cucina, munito di lame in plastica, inserite la farina e il burro freddo tagliato a tocchetti. Azionate la macchina per pochi istanti fino a quando il composto diventerà piuttosto sbricioloso. Aggiungete le nocciole tritate, il sale, lo zucchero e frullate nuovamente il tutto. In ultimo unite anche lo sciroppo d’acero e i tuorli e azionate il robot fino a che si formerà una palla. Avvolgete l’impasto dei biscotti così ottenuto nella pellicola trasparente e trasferite in frigo per un’oretta.

2) Stendete la frolla con un mattarello ad uno spessore di circa mezzo cm e ricavate dei biscotti con i vostri stampini autunnali preferiti. Adagiate i biscotti su una teglia foderata di carta forno. Continuate così fino a terminare l’impasto.

3) Cuocete i vostri biscotti in forno statico preriscaldato a 180°C per 13-15 minuti fino a quando saranno ben dorati alla base e sui bordi. Lasciateli raffreddare su una gratella per dolci prima di servirli. Spolverateli di zucchero a velo a piacere.

dpp_0435

dpp_0441

dpp_0434

I biscotti alle nocciole e sciroppo d’acero si conservano in una scatola di latta per una settimana. Sono l’ideale per accompagnare il tea o il caffè del pomeriggio o persino anche una golosa cioccolata calda.

Se questa ricetta ti è piaciuta e vorresti vederne delle altre allora iscriviti al mio website e seguimi tramite i canali social, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto e  taggami su Instagram con l’hashtag #cinnamonloverblog. 


SCROLL DOWN FOR ENGLISH VERSION

Maple syrup and hazelnuts shortbread biscuits

dpp_0439

Do you like watching outside the window? I do. I I really do!  A window is a portal into the world! Wherever I am, on a train, on a bus, in my car and even at home I love having a little glipse at what’s going on outside. I love watching nature and weather changing according to the season. Tons and tons of colorful leaves dancing in the air, soaring in the wind and finally falling on the ground and covering everything as if they were comfy blankets. It’s such a poetic thing to see, isn’t it?

Now, imagine! What if loads of leaves made of sugar and hazelnuts fell magically on your baking tray? Wouldn’t be nice? Children would be thrilled to see such a thing! Unfortunately, at the moment we don’t have any way to make this happen but one: baking a batch of biscuits ourselves. But who knows… maybe in the future?! In the meantime, let’s get baking!

For this recipe you’re going to need very few ingredients but the result is a flaky, crumbly, buttery shortbread. The flavours of hazelnuts and maple syrup match perfectly together and they come through nicely. It makes the perfect biscuit to go with a steaming hot cup of tea in the afternoon and even with a luxurious giant mug of hot cocoa. The choice is very much yours!

Ingredients:

260 g plain flour

100 g ground toasted hazelnuts

140 g cold unsalted butter

50 g maple syrup

90 g caster sugar

2 egg yolks

1) In a large bowl, add your flour and the butter. Rub the butter into the flour with your fingers until it resembles bread crumbs. Add the ground hazelnuts, sugar, salt, maple syrup and egg yolks and combine all the ingredients together until they form a dough. Cover it in cling wrap and place it into the fridge for an hour.

2) Take a rolling pin and roll out your chilled shortbread pastry about half a cm thick. Cut our your biscuits with some leaf cookie cutters and arrenge your biscuits on a baking tray, previously lined with parchment paper.

3) Preheat the oven to 180°C/ 350°F and pop in the tray. After 12-15 minutes your shortbread should be nice and golden-brown on the edges and on the bottom. Pull out the tray and place your leaf biscuits on a wire rack to cool down. Sprinkle a little icing sugar on top.

Store your biscuits in air-tight container. 

I hope you enjoyed this recipe and if you did, don’t forget to leave a comment below and follow me on social media, by clicking in the upper right-end corner of my home page. See you there!

If you decide to make one of my recipes, take a nice picture and tag me on Instagram with the hashtag #cinnamonloverblog . I’ll be delighted to see your bakes!

Continue Reading

Granola croccante al cioccolato fondente e nocciole

La granola è un mix di cereali croccanti e frutta secca, molto diffuso in Gran Bretagna e molto simile al nostro muesli ed è perfetta da consumare a colazione o per una merenda sana ed equilibrata. L’avena è l’ingrediente principale, un cereale ricco di fibre, vitamine e utilissimo perché capace di ridurre il colesterolo cattivo. Le proprietà nutrizionali e dimagranti di questo alimento sono sorprendenti, diciamo pure che l’avena è una vera e propria iniezione di salute! Oggi vi propongo questa ricetta facile per trasformare questo cereale in una colazione super light e nutriente e allo stesso tempo golosa, perfetta per l’estate in arrivo e per chi vuole tenersi leggero senza rinunciare al gusto. Per arricchire la mia granola io ho utilizzato nocciole e cioccolato fondente, le possibilità però sono infinite.

Io la mangio accostandola a della buona frutta fresca come fragole e mirtilli e a dello yogurt fresco. E’ deliziosa affogata nel latte freddo ma è fantastica anche da sola a cucchiaiate. Perfetta al mattino a colazione, come spuntino leggero o semplicemente come snack veloce.

Ah già dimenticavo di dirvi che ho aggiunto anche la cannella, che conferisce un sapore delicato all’avena.  Tranquilli, se non vi piace potete ometterla. Ho fatto le mie ricerche però: pare che miele e cannella siano una combinazione dagli innumerevoli effetti benefici, insomma una vera e propria medicina naturale contro moltissimi malanni; tra l’altro contrasta l’invecchiamento cutaneo e aiuta la digestione. Tanto meglio, no!? Non vi resta che provarla!

 

Per un barattolo da circa 400 g di crunchy granola:

250 g fiocchi d’avena

2 cucchiai colmi di miele (millefiori, d’acacia, di castagno…)

1 cucchiaio d’acqua

50 ml olio di semi ( io solitamente utilizzo l’olio di semi di mais, ma altri oli di semi vanno bene ugualmente)

2 cucchiai di sciroppo d’agave o sciroppo d’acero

30 g zucchero di canna

1 pizzico di sale

1 cucchiaino di cannella in polvere

100 g mandorle non pelate

30 g semi di sesamo

50 g nocciole tostate

60 g gocce di cioccolato fondente al 70 % di cacao

 

Procedimento

1) In una ciotola versate i fiocchi d’avena, il sesamo, la cannella in polvere e le mandorle tritate grossolanamente a coltello. Mescolate bene.

2) In un pentolino versate il miele, lo zucchero, il sale, l’acqua, l’olio e lo sciroppo e ponete il tutto su fiamma medio-bassa per pochi minuti, mescolando continuamente. Quando il composto comincerà a sobbollire e comincerà a formarsi una schiuma sui bordi di colore ambrato, spegnete il fornello e versate lo sciroppo nella ciotola con i fiocchi d’avena. Mescolate accuratamente affinché il liquido copra interamente i cereali.

3) Trasferite la granola su di una teglia, rivestita con carta forno e distribuite il composto uniformemente su tutta la superficie, poi trasferite la placca nel forno preriscaldato in modalità ventilata a 160° per circa 40 minuti.

4) La vostra granola dovrà tostare e caramellare allo stesso tempo pertanto dovrete munirvi di pazienza e preoccuparvi di rigirare il composto con un cucchiaio ogni 10 minuti, onde evitare che la granola ai bordi bruci.

5) Trascorso il tempo necessario la granola avrà raggiunto un colore ben brunito, estraetela quindi dal forno e compattatela in un rettangolo, pressandola con un cucchiaio. Lasciatela raffreddare completamente e poi rompetela in grossi pezzi. Così facendo otterrete anche gli agglomerati di cereali che piacciono tanto.

6) A questo punto tagliate a metà le nocciole tostate e aggiungetele insieme alle gocce di cioccolato al vostro mix. La granola si conserva fino a 2 settimane in un contenitore ermetico al riparo dall’umidità ma dubito seriamente che una volta preparata, possa durare così a lungo nelle vostre dispense!

Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i canali social, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifate una delle mie ricette, scattate una foto e  taggatemi su Instagram con l’hashtag #cinnamonloverblog . Sarei felice di vedere i vostri scatti!

 

Scroll down for ENGLISH VERSION

 

CRUNCHY HAZELNUTS AND DARK CHOCOLATE GRANOLA

Lately, one of my favourite breakfasts is homemade granola. It’s so good, so easy and quick to make, so light and tasty. It simply makes the perfect break or snack before the arrival of summer. I usually serve this with yoghurt and fresh fruits, such as berries or peaches, but you could have this with a good bowl of milk. You know what!? It’s delicious even just as it is! I have enriched mine with some hazelnuts and some chocolate chips ‘cause I love them but you could use raisins, dried fruits, any kind of nuts. Possibilities are endless!

The funny fact is that it’s even super healthy! Oats contain loads of fibers, vitamins and they help to reduce the bad cholesterol in your arteries. As a matter of fact oats are a real natural drug! Furthermore in this recipe you’ll find both honey and cinnamon which are a great combo: just in case you didn’t know, these two ingredients together can provide you with many benefits for your health.

Kick off your day with this hearty, crunchy, gluten free and vegan treat. You’ll not be disappointed!

For about 400 g of homemade granola

250 g porridge oats

2 tbsp runny honey

1 tbsp water

2 tbsp maple or agave syrup

50 ml vegetable oil ( whichever you prefer, but try to avoid olive oil because of its strong flavour)

30 g cane sugar or light brown sugar

1 pinch of salt

1 tsp cinnamon

50 g flaked almonds

50 g toasted hazelnuts

60 g dark chocolate chips

Method

1) In a large mixing bowl, pour your oats and almonds and mix it well.

2) Put a small saucepan on a low heat and  stir in the runny honey, salt, sugar, maple syrup, cinnamon, water and oil. Continue stirring until the sugar dissolves and it starts foaming on the sides. Then turn the heat off and pour the caramel into the cereals and combine everything together until the oats are nicely coated with the liquid.

3) Preheat the oven to 160°C/ 320°F and arrange your granola onto a baking tray, previously lined with some greaseproof paper. Spread it very well into the corners of your tray, then bake it for 40 minutes, stirring it every 10 minutes with a spoon to prevent it burns on the sides. Once it has evenly toasted, pull it out of the oven and press it in a rectangle, until it’s still hot. Let it cool down completely before breaking it into pieces.

4) At the end, add your chocolate chips or some coarsely chopped chocolate and your hazelnuts, cut in halves. Mix it once again, then fill up an airtight container. You can store this granola up to 2 weeks but I don’t think it will actually last that long!

If you liked this recipe, don’t forget to leave a comment below and follow me on my social media, by clicking in the upper right-end corner of my home page. See you there!

Continue Reading

Baci di cioccolato e nocciole

Cari lettori,

se non avete ancora pensato a cosa regalare a San Valentino oppure ci avete pensato e proprio non vi viene in mente nulla, la risposta in entrambi i casi ve la do io!

Giusto la settimana scorsa ho visto in tv una serie a due puntate sulla vita di Luisa Spagnoli, imprenditrice di inizio Novecento e inventrice del noto cioccolatino a base di nocciole e da lì la voglia di provare a farli a casa mi è scattata immediatamente. I baci sono molto più semplici da fare di quanto si possa pensare, basta solo seguire qualche piccola accortezza come quella del temperaggio del cioccolato, che vi spiegherò brevemente qui sotto.

Potete incartarli singolarmente oppure confezionarli in una bella scatola e potete persino aggiungerci dei bigliettini con gli aforismi più celebri, per dare quel tocco in più che li renderà unici e personalizzati. Vedrete che i vostri innamorati li adoreranno!

 

Per 15 baci di cioccolata:
  • 60 g cioccolato al latte;
  • 10 g burro;
  • 60 g granella di nocciole;
  • 60 g crema gianduia ( io ho scelto una crema spalmabile alle nocciole priva di olio di palma);
  • 15 nocciole intere;
  • 200 g cioccolato fondente.

 

Primo step: in un pentolino a bagnomaria, sciogliete il cioccolato al latte sminuzzato, con il burro. Una volta sciolto, rimuovete il pentolino dal bagnomaria e aggiungete la crema spalmabile al gianduia e mescolate accuratamente. Aggiungete anche le nocciole tostate e tritate e amalgamate il tutto. Trasferite il composto in frigo per un’ora o nel freezer per venti minuti se volete accorciare i tempi.

IMG_5405     IMG_5410

Secondo step: quando il composto sarà ben freddo, prelevate poco impasto per volta e formate 15 palline, sopra ciascuna delle quali, andrete a posizionare una nocciola intera: ecco che i baci cominciano a prendere forma! Trasferite nuovamente in frigo per mezz’ora in modo tale che il ripieno si solidifichi ulteriormente.

IMG_5448     IMG_5450

Terzo step: per la copertura, tritate finemente il cioccolato fondente, mettetelo in un pentolino e fatelo fondere a bagnomaria, prestando attenzione che l’acqua non tocchi il fondo del pentolino con il cioccolato (per una migliore rifinitura, seguite la tecnica del temperaggio, illustrata qui sotto). Immergete i baci ben freddi e copriteli interamente di cioccolato; con l’aiuto di due forchette estraete il cioccolatino e lasciate cadere il cioccolato in eccesso prima di posizionarlo su di una gratella.

Noterete, man mano che procedete, che il cioccolato si solidificherà per shock termico, ovvero per contatto diretto con una superficie fredda, come quella del bacio stesso.

Conservate i baci in frigo, fino al momento di confezionarli.

TECNICA DI TEMPERAGGIO DEL CIOCCOLATO FACILITATO:

  1. Per un temperaggio più semplice di quello classico, fate fondere 150 g di cioccolato fondente, tagliato finemente, fino ad una temperatura di 48-49°C.
  2.  Rimuovete il pentolino dal bagnomaria e aggiungete i restanti 50 g di cioccolato a pezzi piuttosto grossi ( lo scopo è quello di raffreddare il cioccolato lentamente e portarlo ad una temperature di 28-29°C).
  3. Infine rimettete il pentolino sul bagnomaria e scaldate nuovamente fino ad innalzare la temperatura del cioccolato a 30-32°C, che è la temperatura ottimale per lavorare il cioccolato.

Lo scopo di questa tecnica è fare in modo che il cioccolato conservi la propria struttura chimica ( i cristalli del burro di cacao dovrebbero mantenere una dimensione tra loro uniforme) e le proprie caratteristiche organolettiche. Un cioccolato ben temperato è più stabile, più lucido e si lavora meglio, inoltre è l’unico modo per ottenere cioccolatini dall’aspetto professionale, che fanno “crick crock”, quando li si addenta.

 

IMG_5627     IMG_5592

IMG_5631

Se questa ricetta vi è piaciuta e volete vederne delle altre, iscrivetevi al mio sito e seguitemi sul mio account instagram (gloriaturetta19) e sulla mia pagina Facebook!:) Ciao!

 

Continue Reading

Chocolate chip nutella cookies

Cari lettori,

chi, come me, ama la produzione dolciaria americana e anglosassone, non può farsi scappare questa delizia cioccolatosa. In effetti, cosa direste se vi tentassi con dei classici cookies con gocce di cioccolato, farciti con uno goloso ripieno alla nutella? Match made in heaven, come direbbero gli inglesi, vale a dire abbinamento perfetto, quello fra cioccolato e nutella, come diremmo noi!

Ho trovato questa fantastica ricetta spulciando nel web e da allora non ho potuto separarmene da quanto me ne sono innamorata! In più, e la cosa non guasta mai, questi biscotti sono anche semplici e veloci da realizzare, quindi ideali per ogni occasione in cui abbiamo voglia di dolce ma non di stare ore ai fornelli.

Serviteli con il thè, con il latte, con il caffè, insomma con qualsiasi bevanda questi cookies faranno la felicità di chiunque li assaggi! Garantito!:)

Per circa 20 cookies medi:
  • 250 g farina 00;
  • 100 g burro morbido;
  • 100 g zucchero semolato;
  • 2 uova medie;
  • 1 cucchiaio scarso di lievito chimico per dolci ( circa 5 g);
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato;
  • 1/2 fialetta di aroma di vaniglia o 1/2 bustina di vanillina;
  • 1 pizzico di sale;
  • 125 g gocce di cioccolato fondente;
  • 50 g nocciole tagliate grossolanamente ( facoltativo);
  • nutella q.b.

 

In un mixer, munito di lame in plastica, mettete burro e zucchero e frullateli assieme ( volendo è possibile fare questo passaggio con uno sbattitore elettrico: il burro e lo zucchero dovranno montare). Ora aggiungete le uova, una per volta e amalgamate ancora.

A parte setacciate la farina con il sale, il lievito e il bicarbonato.

Versate le polveri all’interno del composto di burro e uova, aggiungete anche l’essenza di vaniglia. Azionate nuovamente il mixer finchè vedrete che un impasto molto morbido comincerà a formarsi. In ultimo versate anche le gocce di cioccolato e le nocciole e inglobate anche queste ultime nell’impasto. Ora fatelo riposare, coperto con pellicola, in frigo per una mezz’ora.

Una volta che l’impasto sarà freddo, formate 20 palline che andrete ad assottigliare con il palmo della mano, fino a formare un cerchio. Mettete al centro di questo cerchio un bel cucchiaino di nutella (non lesinate con il ripieno!) e piegate i bordi per formare delle palline. Disponetele ben distanziate in una teglia, foderata con carta forno.

Cuocete in forno preriscaldato a 180°C, per circa 15 minuti e sfornateli quando i bordi saranno ben dorati.

Lasciateli raffreddare per una decina di minuti e serviteli, oppure conservateli in un barattolo ermetico.

Questi cookies sono una vera delizia, croccanti fuori e morbidi dentro, proprio come i veri American cookies dovrebbero essere! Vi basterà un morso per capire che avevo ragione!:)

Provateli e fatemi sapere se vi sono piaciuti con un commento qui sotto o sulla mia pagina Facebook!:)

IMG_4381        IMG_4346

IMG_4344        IMG_4394

 

Continue Reading