Tagliatelle di farro con radicchio, noci e speck croccante

Ho un debole per la pasta! Diciamo pure che questa passione mi accompagna da sempre; ricordo infatti che da bambina, quando si andava a mangiare fuori, finivo sempre a scegliere fra il menù dei primi, senza nemmeno degnare di uno sguardo tutto il resto.

Meglio ancora se fatta in casa! Ha tutto un altro sapore rispetto a quella che si acquista. Certo, ci vuole un po’ di impegno per farla però il gioco vale decisamente la candela! Si può personalizzare in base ai propri gusti personali, si possono miscelare tanti tipi di farine diverse. Si può fare ripiena, lunga o corta. Ho instaurato una sorta di sfida con me stessa e che consiste nel provare a realizzare ogni volta un formato di pasta diverso. Così mi metto alla prova, testo la mia manualità e alla fine mi diverto pure. Di certo il mio DNA italiano non si smentisce! 

In questo periodo la mia cucina è in sintonia con il mood autunnale e quindi ho optato per ingredienti tipicamente stagionali per un primo piatto da leccarsi i baffi. Uno di quei piatti sostanziosi che sa da montagna, da ricompensa conquistata dopo una faticosa scampagnata fra i boschi. Da gustare di fronte al camino acceso, quando fuori fa freddo, magari accompagnato da un buon bicchiere di vino rosso. Queste tagliatelle rustiche sono state preparate con una buonissima farina di farro integrale ed abbinate ad un condimento in cui l’amaro del radicchio rosso contrasta con la dolcezza e la sapidità dello speck e con il croccante e tostato delle noci. Un piatto ricco di sapori che si fondono armoniosamente e si completano a vicenda. 


Ingredienti per 6 persone:

4 uova

150 g semola rimacinata di grano duro

250 g farina di farro integrale macinata a pietra

500 g radicchio rosso

150 g speck 

10-15 noci

1 spicchio d’aglio

Olio evo e pepe nero q.b.

Un mazzetto di prezzemolo fresco

1) Versate le farine su di una spianatoia e formate una buca al centro, quindi rompeteci dentro le uova e cominciate ad amalgamare il tutto con una forchetta. Proseguite impastando con le mani sino a formare un panetto liscio ed omogeneo. Avvolgete la pasta con della pellicola per alimenti e lasciatela riposare per un quarto d’ora.

2) Stendete la pasta con l’aiuto di un matterello oppure con la macchina per la pasta. Se utilizzate la seconda, spolverate molto bene la sfoglia con la semola, fra un giro e l’altro e assottigliate progressivamente la trafila ( io solitamente arrivo fino al n°5 perché preferisco una tagliatella corposa). Infine formate le tagliatelle e create dei nidi.

3) Tagliate le fette di speck a listarelle sottili.

4) In una padella fate rosolare uno spicchio d’aglio insieme ad un filo d’olio evo ed uniteci un terzo dello speck tagliato a listarelle. Aggiungete anche il radicchio, lavato e tagliato finemente. Aggiustate di sale e di pepe e proseguite la cottura sino a quando il radicchio sarà appassito. Se vi piace, potete unirci del prezzemolo tritato.

5) Distribuite il resto dello speck su una teglia ed infornatelo in modalità grill a 200°C per qualche minuto.

6) Sgusciate le noci e tritatele grossolanamente al coltello. Mettetele da parte, serviranno per la guarnizione.

7) Gettate la pasta in abbondante acqua bollente e salata e fatela cuocere per 2-3 minuti. Scolatela al dente e saltatela in padella assieme al radicchio.

8) Guarnite le tagliatelle con le noci tritate, lo speck croccante, una generosa macinata di pepe ed un filo d’olio.


Ti è piaciuto questo post? Iscriviti alla newsletter e seguimi tramite i canali social, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifate una delle mie ricette, scattate una foto e  taggatemi su Instagram con l’hashtag #cinnamonloverblog . Sarei felice di vedere i vostri scatti!

Continue Reading

Kringle estone al miele, noci e cannella

“Oh the weather outside is frightful, but the fire is so delightful and since we’ve no place to go let it snow, let it snow, let it snow! ” 

Manca davvero pochissimo a Natale, chissà se sarà un bianco Natale! Beh per ora di neve non se ne è proprio vista! In compenso si può dire che è arrivato il freddo, quel freddo invernale che ti gela le punte dei piedi, che ti fa arrossire le guance e che ti fa venire voglia di rifugiarti all’interno al calduccio a sorseggiare cioccolata calda e a mangiare brioches.

Già perché oggi voglio parlarvi proprio di brioches! Ma non di una brioche qualunque. Parlo del kringle estone. Questa brioche dalla forma circolare che ricorda una sfarzosa ghirlanda è tipica del Nord Europa dove “Kringle” in norvegese significa appunto “chiocciola”. L’impasto viene farcito, arrotolato ed intrecciato e poi gli viene data la forma tonda finale. Il risultato è una brioche sofficissima, deliziosamente profumata e leggermente croccante in superficie per merito della caramellizzazione dello zucchero nella farcia e arricchita dal sapore delle noci. Ho pensato di proporvela proprio perché la forma ricorda proprio quella di una ghirlanda che, se decorata con un fiocco, può trasformarsi in un regalo DIY molto goloso per le feste. Ogni variante è comunque lecita, potete farcirla di marmellata, gocce di cioccolato o crema ma è Natale e ormai sapete quanto io ami le spezie, specialmente in questo periodo.

Come ogni preparazione lievitata anche questo Kringle richiede un minimo di pazienza che il lievito agisca ma a parte questo, non è una ricetta complessa. Il profumo alla fine vi ripagherà dell’attesa. Sapete poi cosa dovete fare? Scaldate l’acqua, preparatevi una bella tazza di tea, lasciate da parte ogni pensiero, sedetevi e assaporate una fetta di questo dolce squisito. Ormai è fino anno, direi che ce lo siamo meritati!

Ingredienti per la brioche

300 g farina 0

120 ml latte

30 g burro

1 cucchiaio di miele d’acacia

1 uovo intero

3 g lievito di birra secco

scorza di mezza arancia o di limone non trattati

Per la farcitura

50 g burro

2 cucchiai di zucchero semolato

2 cucchiai di zucchero integrale di canna o zucchero muscovado scuro

1 cucchiaino scarso di cannella in polvere

50-60 g noci (già private del gheriglio)

latte per spennellare q.b.

miele d’acacia q.b per lucidare

1) In una ciotola capiente versate la farina, l’uovo, la scorza d’arancia, il miele e il lievito di birra secco ( se usate quello fresco abbiate cura di scioglierlo nel latte tiepido prima di aggiungerlo al resto degli ingredienti). Unite il latte tiepido e cominciate ad impastare fino a formare una palla. Trasferite l’impasto su di una spianatoia e lavoratelo energeticamente per una decina di minuti. Incorporate il burro poco per volta, aggiungendone ancora non appena il precedente è stato completamente assorbito. Formate una palla e ponete l’impasto in una ciotola leggermente unta; coprite con pellicola per alimenti e lasciate lievitare in un luogo caldo per 1 ora e mezza/ 2 ore o comunque fino al raddoppio.

2) Per la farcitura alla cannella, versate in una ciotola il burro morbido, gli zuccheri e la cannella in polvere e amalgamate bene con un cucchiaio fino a formare una pasta densa. A parte, rompete le noci e tritatele grossolanamente.

3) Avvenuta la prima lievitazione, rovesciate l’impasto all’arancia sul piano di lavoro e stendetelo con l’aiuto di un mattarello formando un rettangolo delle dimensioni di circa 30×40 cm. Spalmate la crema al burro e cannella su tutta la superficie e distribuite le noci. Avvolgete su se stesso l’impasto e arrotolatelo dal lato lungo. Ottenuto un rotolo, incidetelo e tagliatelo a metà nel senso della lunghezza. Intrecciate le due metà e chiudete le estremità formando una sorta di ghirlanda.

4) Trasferite il vostro kringle su una teglia, copritelo con pellicola e lasciate lievitare per altri 60 minuti.

5) Spennellate il lievitato con poco latte o panna e infornate in forno preriscaldato statico a 180°C ( o ventilato 160°C) per 30 minuti.

6)  Sfornate il kringle e lucidatelo con poco miele d’acacia che avrete precedentemente sciolto sul fuoco. Lasciate intiepidire e servite.

dpp_0615

dpp_0616

Buone feste!

Se questa ricetta ti è piaciuta e vorresti vederne delle altre allora iscriviti al mio website e seguimi tramite i canali social, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto e  taggami su Instagram con l’hashtag #cinnamonloverblog 

 

Continue Reading

Torta soffice cioccolato, pere e noci

Dai che ci siamo quasi! Il periodo più bello dell’anno è sempre più vicino e io non posso fare a meno che contare i giorni che ci separano dall’ arrivo della festa più magica dell’anno, il Natale. Vedo le vetrine dei negozi che cominciano ad esporre ghirlande e lucine e proprio l’altro giorno in centro città, hanno sistemato un enorme abete, ancora spoglio ma in attesa di essere vestito a festa. L’aria si fa sempre più fredda, la percepisco tutti i giorni; sferza il volto con tanta energia da penetrarmi fin dentro le ossa tanto da procurarmi una nuova dipendenza per tutti i tipi di bevanda calda. Mentre la sera torno a casa dall’università, cammino e penso che vorrei scrivere più spesso qui, sul blog e allora cominciano a frullarmi tante idee per la testa. E quando finalmente sono a casa, mi metto all’opera!

Già, ora che le temperature stanno calando c’è una cosa che adoro fare più di tutte! Rompere le uova e preparare qualche intruglio goloso ovviamente! Amo le torte con all’interno la frutta, specialmente in questa stagione. Umide e soffici al punto giusto, gustate ancora tiepide di fronte al camino acceso e con un leggero tocco di spezie che ne esalta il sapore e le rende il comfort food per eccellenza!

La torta pere e cioccolato è un grande classico, quella che nelle serate fredde non manca mai, quella che non delude mai le aspettative, quella che ognuno ha la sua versione ma alla fine sono tutte buone. Anche io ho la mia e non vedevo l’ora di condividerla con voi. Immaginatevi le pere morbide  e succose che affondano in un avvolgente impasto al cacao e cioccolato e il croccante delle noci tostate che rimangono in superficie. Questa è una torta perfetta per la colazione, adatta come dessert al volo o ancora meglio come coccola serale per andare a nanna felici perché come diceva Virginia Woolf: ” Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non si ha mangiato bene.”

dpp_0599

dpp_0592

per una torta da 8-10 persone

225 g farina 00

125 g zucchero

3 uova

45 g cacao amaro

75 ml olio di olio di semi

110 g latte intero

1/2 cucchiaino cannella

12 g lievito per dolci ( poco meno di una bustina)

3 pere Williams mature

50 g gocce di cioccolato fondente

5-6 noci

1)  Preriscaldate il forno in modalità statica a 180°C.

2) In una ciotola capiente rompete le uova, aggiungete lo zucchero. Montate con le fruste elettriche fino a quando il composto avrà triplicato di volume e sarà diventato ben gonfio e spumoso. Con le fruste elettriche in azione versate lentamente l’olio a filo e continuate a sbattere, successivamente versate anche il latte.

3) In un’altra ciotola, setacciate la farina, il cacao ed il lievito. Continuate a sbattere con le fruste e incorporate poco a poco gli ingredienti secchi insieme a quelli liquidi. In ultimo aggiungete un pizzico di sale, mezzo cucchiaino di cannella e le gocce di cioccolato. Amalgamate bene il tutto.

4)  Lavate e sbucciate le pere e tagliatele a fettine non troppo sottili.

5) Versate l’impasto al cacao in una tortiera a cerniera del diametro di 22- 23 cm. Disponete le pere a raggiera e decorate con pezzetti di noce sparsi qua e là. Infornate per 40-45 minuti ma fate sempre la prova stecchino prima di estrarre dal forno. Lasciate intiepidire leggermente e servitela con un buon tea caldo.

dpp_0602

dpp_0597

dpp_0594

dpp_0596

Se questa ricetta ti è piaciuta e vorresti vederne delle altre allora iscriviti al mio website e seguimi tramite i canali social, cliccando direttamente in alto a destra nella home page per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità! Ti aspetto!

Se rifai una delle mie ricette, scatta una foto e  taggami su Instagram con l’hashtag #cinnamonloverblog .


SCROLL DOWN FOR ENGLISH VERSION

Pear, dark chocolate and walnuts cake

dpp_0604

I can’t even tell you how much I love this period! I mean the one that preceeds Christmas. Festive lights and ornaments start appearing everywhere and they almost make you forgive the frightful weather on the outside. Cold temperatures become much more bearable because you know this means that the most magic celebration of the year is fastly approaching. And I couldn’t be happier about that! 

When I’m back home at night the only thing I desire is a giant cup of tea along with a generous slice of cake, all served in front of a nice crackling fireplace. That’s the only tool capable of cheering up both my flesh and soul after an exhausting and chaotic day. And it’s quite an effective one, I must admit!

On occasions like this simplicity is the best! The idea you can come up with a quick dessert, made in a very short time and with the very few ingredients that you always store in your pantry is what makes me love this kind of cakes! Sweet and ripe pears sink into a vevelty chocolaty indulgent batter and you top it all off with some delicious crashed toasted nuts for extra crunch. This is heaven and I bet it’s the only thing you would ever ask for on these freezing autumnal nights!

Ingredients for 8-10 people (22-23cm cake tin)

225 g plain flour

125 g caster sugar

3 large free-range eggs

45 g cocoa powder

75 g sunflower oil

110 g milk

1/2 tsp ground cinnamon

12 g baking powder

3 large ripe pears

50 g dark chocolate chips

5-6 walnuts

1) Preheat the oven to 180°C/ 350°F/ gas mark 4.

2) In a large bowl, crack in the eggs, add the sugar and whisk everything together with a hand-held beater until the mixture has tripled in volume and it’s fluffy and paler. Slowly pour your oil in a steady stream, followed by the milk. In another bowl, sift your flour, cocoa powder, cinnamon, salt and baking powder. Add your dry ingredients into the wet ones, bit by bit and stir everything together until you can see no more pockets of flour. Finally stir in your chocolate chips.

3) Peel, rinse and core your pears, then thinly slice them and set them aside.

4) Pour the chocolaty batter into a round cake tin, previously buttered and lined with parchment paper. Layer the pear on top of the cake mix and sprinkle the crushed walnuts all over.

5) Pop the cake into the oven and bake it for 40-45 minutes or until a skewer comes out clean. Transfer the cake onto a wire rack and let it cool down a bit before slicing it. Dust with icing sugar and enjoy!

I hope you enjoyed this recipe and if you did, don’t forget to leave a comment below and follow me on social media, by clicking in the upper right-end corner of my home page. See you there!

If you decide to make one of my recipes, take a nice picture and tag me on Instagram with the hashtag #cinnamonloverblog . I’ll be delighted to see your bakes!

 

Continue Reading